Fuoristrada

Assoluti Enduro. Monni e Redondi Campioni E3 e Junior

Gli Assoluti d’Italia di Enduro possono già brindare ai primi campioni italiani del 2016. A Casanova Staffora (PV) con una giornata di anticipo sono stati assegnati i titoli delle categorie E3 e Junior, con Manuel Monni vincitore per 1”61 e Giacomo Redondi trionfatore nonostante un ginocchio gonfio e dolorante. Per l’iridato 2016 il successo è arrivato dopo una giornata lunga e combattuta; il pilota di Costa Volpino ha stretto i denti per tutta la gara riuscendo ad aggiudicarsi l’ambito titolo nazionale addirittura con una giornata di anticipo. Se il tricolore della categoria è ormai nelle mani di Redondi, così non è per l’Assoluta che lo vedo retrocedere al secondo posto a favore di Alex Salvini, vincitore assoluto ieri per soli quattro secondi su Davide Guarneri.

Salvini, con la vittoria odierna, si porta a 100 punti nella generale, seguito da Giacomo Redondi (95 pt) e Manuel Monni (88 pt). Il pilota TM si allontana dalla testa dell’Assoluta, ma si porta a casa il titolo della E3 dopo una bella ed intensa battaglia con Mirko Gritti, oggi davvero veloce nelle speciali di Casanova Staffora. Tutte aperte le altre categorie. La E1 ha visto la vittoria in questa prima giornata di Rudy Moroni, che allunga così in campionato portandosi a +19 da Gianluca Martini, il suo diretto avversario. Giornata sfortunata per Alessandro Battig e Oscar Balletti, costretti al ritiro per la rottura del freno il primo e del motore il secondo, e Simone Albergoni per una caduta al primo giro. Fuori anche Nicolò Mori, ancora in fase di recupero dopo la brutta caduta al Mondiale di Fabriano dello scorso luglio. Grande battaglia anche nella E2, con i due maggiori pretendenti al titolo, Alex Salvini e Davide Guarneri, che hanno dato vita ad un emozionante duello che ha visto vincitore il bolognese della Beta, che aumenta così il proprio vantaggio nella classifica di campionato a +5. Altra categoria da tenere sott’occhio domani sarà la Youth: a contendersi il tricolore saranno Matteo Pavoni e Emanuele Facchetti, oggi rispettivamente secondo e quarto di categoria. A vincere la classe è stato un bravo Andrea Verona che ha rifilato 50” a Pavoni. La Stranieri ha visto il trionfo dell’inglese Jamie Mccanney, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia del GP di Grecia. Per il pilota del Team Miglio non è stata una stagione fortunata, ma sia oggi che la scorsa settimana al Mondiale in Francia ha dimostrato di poter dire la sua. Tra i Motoclub vince il Sebino, che si porta in testa al campionato per un punto sul G.S. Fiamme Oro Milano, mentre tra i Team Indipendenti il Diligenti Racing e l’Osellini Husqvarna conquistano entrambi 43 punti.

Festa anche nella Coppa Italia. Ivan Boezi e Marco Luvisetto sono i vincitori delle categorie Senior e Major 2016, mentre per la Cadetti e la Junior il verdetto finale è rimandato a domani, domenica 18 settembre.

Per il Trofeo X-CUP Maxxis – Honda Redmoto, il pilota più veloce nella estrema è stato Alex Salvini, mentre per il Trofeo Fiat Professional Six Days la vittoria è andata a Alberto Capoferri.

La giornata si è conclusa con un brindisi. La famiglia dell’Enduro si è riunita per festeggiare i grandi risultati mondiali con Beta – campione del mondo costruttori -, TM – vincitrice con Eero Remes della E1-, Manuel Monni – terzo nella E3 -, Fabrizio Azzalin – team manager di CH Racing Sherco -, Matthew Phillips – campione del mondo EnduroGP e E2 – e naturalmente Honda Redmoto e Giacomo Redondi – iridato della Junior-.