Fuoristrada

Assoluti Enduro: i risultati del Team Italia ad Arsiè

Giro di boa della stagione anche per gli azzurrini del Team Italia che nella due giorni di Arsiè volano sul podio con Manzi che conquista la prima posizione domenica dopo una bella battaglia con il compagno Mangini. Conferma il secondo posto di classe Pogna.

 

Grandi emozioni per la terza e quarta tappa di campionato degli Assoluti d’Italia corsa sabato 29 e domenica 30 maggio ad Arsiè, in provincia di Belluno, dove i giovani alfieri del Team Italia si sono resi protagonisti. 157 i piloti al via sabato dalla piazza centrale del paese sotto un caldo sole che durante la giornata ha lasciato spazio ad un abbondante pioggia, caduta incessante al momento del cambio gomme. Pioggia che ha tenuto compagnia i presenti anche nella prima parte di gara di domenica, lasciando però poi spazio ad un tiepido sole primaverile.

 

Tre le speciali affrontate dai cinque piloti, ripetute quattro volte nella giornata di sabato e tre in quella di domenica. Una prova estrema, ricca di passaggi tecnici su pietraie e tronchi, abbinata a due speciali fettucciate, hanno impegnato i cinque alfieri del Team Italia KTM GP Motorsport in una spettacolare tappa, messa a punto dal Motoclub Pistoni Roventi, diretto dal suo presidente Roberto Dal Molin.

Numeroso anche il pubblico accorso tra le montagne del paesino bellunese, per tifare i nostri giovani piloti, che non hanno mancato ancora una volta l’appuntamento con il podio.

 

Un avvio un po’ in chiaroscuro nella giornata di sabato per gli azzurrini della 125 2t, rilegati dalla quinta posizione in poi, quest’ultima occupata da Jonathan Manzi, distaccato di soli 51 secondi dal primo classificato Giacomo Redondi. Settima piazza per il bergamasco Massimo Mangini a causa di due cadute nel Cross Test e nella prova estrema che gli hanno fatto perdere secondi preziosi. Chiudono rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione gli altri due portacolori del team Tommaso Montanari e Guido Conforti.

Nella cilindrata superiore, la 250 2t, un’ottima seconda posizione viene conquistata da Michael Pogna che si deve inchinare davanti al suo diretto rivale Simone Albergoni, ma che riesce comunque a rifilare 36 secondi al terzo classificato Andrea Belotti.

 

Ottima invece la giornata di domenica. Grande battaglia tra i due azzurrini Jonathan Manzi e Massimo Mangini in sella alle loro KTM 125 2t, che si sono sfidati sul filo dei secondi. Prima di entrare nell’ultima speciale era infatti un solo secondo a dividere i due giovani piloti così, aperto il gas, hanno concluso la prova a soli 47 centesimi di distacco.  Una sfida quella tra Manzi e Mangini che ha visto protagonista anche Roberto Rota, che chiude in terza posizione dietro Massimo per soli 33 centesimi. Quarto il leader di classifica Giacomo Redondi a causa di alcuni problemi con la marmitta che lo hanno rallentato. Ottava piazza infine per il toscano Guido Conforti che recupera posizioni rispetto a sabato, mentre il compagno Tommaso Montanari termina la sua prova in decima posizione.

Nella 250 2t Pogna conclude la quarta tappa conquistando ancora una volta il secondo posto dietro ancora una volta ad Albergoni.

 

Nella generale Pogna occupa la seconda posizione con 76 punti, preceduto dallo stesso Albergoni, con un totale di tre secondi posti ed un terzo piazzamento. Lo seguono a 53 punti Daniele Tellini ed Andrea Belotti.

Nella classifica di campionato della ottavo di litro Redondi guida ancora la generale con 79 lunghezze precedendo l’azzurrino Manzi, rilegato in seconda posizione con 63 punti. Quarto posto invece per Massimo Mangini che segue, distaccato di soli quattro punti, il terzo classificato Roberto Bazzurri.

 

Prossimo appuntamento con il Team Italia è fissato tra due settimane, più precisamente per il 13 giugno, con la terza prova del campionato italiano Under23 che farà tappa a Febbio, in provincia di Reggio Emilia.