Fuoristrada

Assoluti Enduro: Aubert etichetta la prima giornata a Dorgali

Continua il predominio di Johnnj Aubert che oggi la spunta su Merriman ed Ahola.Una 2^ tappa dura e selettiva quella ospitata a Cala Gonne che tra le classi elegge Oldrati, Belometti, Micheluz, Belotti e Botturi.


 


Si apre con la fotocopia della prima giornata di Colle Val d’Elsa questa seconda tappa degli Assoluti d’Italia con il binomio Johnnj Aubert- Yamaha Ufo Corse ancora una volta davanti a tutti ed un impeccabile Stefan Merriman in sella alla bicilindrica di Noale ad inseguire e sfumare la vittoria per soli cinque secondi. Un podio assoluto tutto straniero visto che a occupare la terza piazza oggi è il finlandese iridato di Hm-Honda Zanardo Mika Ahola. Non sorprendono tanto i protagonisti dell’alta classifica quanto l’ottimo esito della prova stessa, per veri polsi di ferro basti pensare che appena scesi dalla pedana ad attendere i piloti c’era una bella e ciottolosa mulattiera a salire, denominata estrema e cronometrata già dal primo giro. Promozione con lode quindi per il moto club Dorgali e l’omonimo comune alla prima sperimentazione nella conduzione con una prova tricolore che supera egregiamente per organizzazione inappuntabile ed un alto numero di personale il tutto condito con comprensori ambientali davvero spettacolari che per 7 ore sono stati saggiati dai 110 partenti mettendo a dura prova fisico degli stessi ma anche le moto costantemente a contatto con pietre e sassi comportando numerosi ritiri (28) anche tra i protagonisti come quello di Massimo Mangini e Roberto Rota. Un augurio particolare di pronta guarigione vanno invece a David Favero laceratosi un polso con il disco del freno ed a Alessio Paoli che caduto venerdì in area training sembra aver picchiato il manubrio nel basso ventre riportando una contusione alla spalle e traumi nel basso ventre tanto da essere portato all’ospedale di Nuoro per accertamenti. Costretto a dare forfait anche Matteo Zecchin ricoverato per un’ principio di broncopolmonite.


Domani confermata la partenza alle ore 09.00 con tre anziché quattro giri. Non verrà invece percorso in senso opposto il cross-test in zona Littu come da programma iniziale.


 


CLASSE 125 2T: riscatto compiuto per la talentuosa mascotte di KTM Farioli Thomas Oldrati che dall’argento della prova inaugurale firma una splendido trionfo vincendo anche sulla concentrazione dell’avversario Roberto Bazzurri (Husqvarna CH) persa alla prima enduro test in seguito alla prima di una serie di cadute che hanno comportato il quarto posto di giornata. Ne approfitta Andrea Beconi (Husqvarna Mucci) che coglie un ottimo secondo posto. Primo podio per il giovane pescarese di TM Racing Berloni Edoardo d’Ambrosio.


CLASSE 250 2T: continua il predominio di Alex Belometti (KTM Farioli) anche se la doppietta assoluta nella tappa inaugurale di europeo sembra aver decisamente giovato al portacolori di Hm-Honda Daihatsu Terios Enduro Team Alex Zanni capace di contrastare il bergamasco di Villongo su cinque delle 11 prove cronometrate. Ancora un bronzo per il giovane di Sellero (BS) Michael Pogna (KTM Iron Racing Team) che conferma così il suo ottimo potenziale.


CLASSE 250 4T: la lotta in casa Ufo Corse Yamaha tra Maurizio Micheluz e Simone Albergoni vive un altro capitolo con un lieto fine per il primo che incassa la seconda vittoria stagionale, amaro in bocca invece per il secondo che rallentato di oltre 30 secondi per un intoppo alla catena scivola alle spalle del friulano. Non scorderà facilmente il contesto di Cala Gonone Maurizio Gerini. Il bravo pilota del Team Italia Husqvarna Mucci riesce a salire per la prima volta sul podio degli Assoluti.


CLASSE 450 4T: questa classe sembra non conoscere un vero leader. Dopo le vittorie a Colle Val D’Elsa di Mossini e Dini attardato oggi di 15 minuti per un intoppo al mozzo della sua Yamaha Ufo Corse, è la volta di Andrea Belotti (KTM Farioli) che riesce a cogliere i suoi primi 25 spuntandola su Oscar Balletti (Hm-Honda Zanardo) attardato dall’uscita della catena in linea. Riesce invece a portare la sua Beta firmata Boano sul podio un determinato Mirko Gritti.


CLASSE 500 4T: terzo successo consecutivo per Alex Botturi e la sua Hm Honda Zanardo 490. Il binomio in rosso la spunta su ben 8 speciali su 11 primeggiando su due specialisti dei percorsi così duri e selettivi dove a farla da padrone è l’esperienza. Coglie infatti un incredibile secondo posto Tullio Pellegrinelli (Hm-Honda) seguito da Fabio Farioli (KTM Farioli) che ha annunciato di diventare nuovamente papà.


Tra le squadre formazione vincente per il moto club Bergamo con le tre vittorie di Oldrati, Belometti e Belotti. Tra i Team Indipendenti è ancora il nuovo Daihatsu Terios Enduro Team a primeggiare.


 


Nella Coppa Italia primo trionfo stagionale tra i cadetti per Luigi Maule (HM-Honda), mentre nella Junior secondo trionfo per il pilota di Promotor Mattia Moretti (GasGas). Con il ritiro per noie meccaniche del leader Luca Politanò (Suzuki Valenti) strada libera per Morris Ghidinelli (KTM Iron Team) tra i senior, mentre tra i major a sorpresa trionfo in casa per il sardo Armando Cozzolino (Beta)