Fuoristrada

Assoluti Enduro: Ahola conquista la prima giornata. Bene Albergoni

Terminata la prima giornata di gara della due giorni di Arsiè. Redondi, Albergoni e Oldrati confermano la leadership in campionato conquistando la terza tappa, mentre nelle altre classi vittoria per Balletti e Botturi. Un brutto incidente ha coinvolto il pilota veneto Diego De Negri, trasportato d’urgenza all’ospedale di Treviso.

 

Si è corsa oggi ad Arsiè, in provincia di Belluno, la terza prova degli Assoluti d’Italia. Tornato alla sua formula tradizionale (con una prova di due giorni), il campionato d’eccellenza dello scenario italiano ha visto partire stamattina, alle ore 9.00, dalla piazza centrale del paese ben 157 piloti sotto un sole splendente. Sole e caldo che si è alternato ad alcuni sprazzi di pioggia che al momento del consueto cambio gomme si è fatta più insistente. Numerose purtroppo sono state le cadute, tra cui quella grave, con sospetta lesione della terza e quarta vertebra, del pilota Diego De Negri, trasportato d’urgenza al vicino ospedale di Feltre e successivamente trasferito a Treviso.

 

Per questo giro di boa della stagione i conduttori che hanno preso parte alla manifestazione hanno affrontato tre prove speciali a giro, per un totale di quattro giri nella giornata odierna. Pronti via i piloti Assoluti e della Coppa Italia hanno affrontato la prova estrema (ripetuta poi alla fine di ogni giro) che raccoglieva al suo interno passaggi molto tecnici su pietre e tronchi, con diversi salti e sali-scendi che teneva con il fiato sospeso il numeroso pubblico. Due Cross Test situati sulla collina sopra il paesino di Arsiè hanno completato la giornata di gara organizzata dal Motoclub Pistoni Roventi.

 

Passando ai risultati di gara, nella 125 2t Giacomo Redondi (KTM Farioli) ritrova il feeling con la vittoria e torna sul gradino più alto del podio conquistando ben 7 speciali su 13, precedendo il secondo arrivato Roberto Rota (KTM Sissi Racing) di 33”. Terzo sul gradino del podio Roberto Bazzurri (Husqvarna).

Nella cilindrata superiore il portabandiera della KTM Farioli Simone Albergoni conquista la sua terza vittoria stagionale. A battagliare con il pilota bergamasco è stato nella giornata odierna il francese Sebastien Guillaume che si dividono le prove speciali. Il francese dell’Husqvarna però è fuori classifica di classe, così a guadagnare la seconda posizione ci pensa l’azzurrino del Team Italia Michael Pogna (KTM GP Motorsport) che precede Andrea Belotti (Gas Gas) giunto terzo.

Terza vittoria consecutiva anche per il ventenne Thomas Oldrati (KTM Farioli) che nella 250 4t conquista la vetta del podio rifilando Maurizio Micheluz (TM Racing) in seconda posizione per 19 secondi. Medaglia di bronzo per Alessandro Zanni (Yamaha Daihatsu Terios Team).

Vince per la prima volta nella 450 4t in questa stagione targata “diemiladieci”  Oscar Balletti (Honda). Seconda posizione per il leader di classifica Alessandro Belometti (KTM Farioli), mentre la terza piazza viene occupata dal giovane Edoardo D’Ambrosio su Husaberg dell’Iron Racing Team.

Nella cilindrata maggiore vittoria il Alessandro Botturi (Husaberg Iron Racing Team) seguito dal pilota della Beta Boano Mirko Gritti, mentre la terza posizione è occupata da Alessio Paoli (Honda).

Tra gli stranieri trionfa il finlandese Campione del Mondo 2009 Mika Ahola (Honda). Eero Remes (KTM Farioli) occupa invece la seconda posizione seguito in terza piazza dal francese Rodrig Thain (TM Racing).

 

Nelle squadre di club primeggia il Motoclub G.S. Fiamme Oro, seguito in seconda posizione dal Motoclub Trial David Fornaroli mentre la terza piazza è occupata dal Mc Lumezzane.

Continua la corsa solitaria per il Daihatsu Terios Team che conquista la giornata con 33 punti.

 

Nella Coppa Italia vince la categoria Cadetti Nicolò Bruschi (Honda), seguito da Paolo Ghidini (KTM) e Giovanni Gheza (KTM). Tra gli Junior (che conta 6 arrivati su 18 partenti) prima vittoria per Andrea Mayr (Honda) che precede in classifica Lorenzo Morandi (Husqvarna) e Lorenzo Gamba (KTM). Ritiro per il leader di campionato Andrea Corsini (Honda Cavallini Team). Tra i piloti della Senior terza vittoria stagionale per Matteo Scaburri (KTM) seguito in seconda piazza da Davide Scavino (Kawasaki) e Matteo Cravedi (Honda).

Marco De Rocchi (Yamaha) conquista la categoria Major, precedendo Matteo Pedersoli (Beta) e Ivan Zanone (Beta), terzo. Quarta posizione per il leader di classifica Stefan Schrock (Gas Gas).