Fuoristrada

Assoluti d’Italia d’EnduroAncora vittoria per Aubert

 Secondo giorno di gara in Sardegna per gli Assoluti d’Italia/Coppa Italia 2014. Domenica 27 aprile si è svolta a Iglesias la terza tappa del massimo tricolore nazionale. Ad influire maggiormente è stato il tempo, con la forte pioggia caduta per tutto il giorno che ha reso il tracciato e le prove speciali molto impegnative.

L’Enduro Test e l’Extreme Test hanno messo in evidenza la preparazione degli atleti al via, così come il Cross Test reso scivoloso e fangoso dalla pioggia.

A firmare l’assoluta di giornata è stato anche oggi Johnny Aubert. Dietro si sono piazzati Mattia Seistola (Sherco) e Oscar Balletti (KTM Farioli). In ritardo Alex Salvini (Honda Jolly Racing), quinto assoluto; per lui una gara tutta in salita con alcune cadute che lo hanno rallentato. Salvini si aggiudica comunque la sua classe, la E2, davanti a Nicolò Mori (KTM Farioli) e a Giacomo Redondi (Beta Factory), che ha affrontato la gara nonostante la microfrattura rimediata nella gara di ieri.

Nella E3 doppietta per Oscar Balletti, che si è difeso dagli attacchi di Simone Albergoni (KTM Marquis Motorace) e Deny Philippaerts (Beta Boano Costa Ligure). Tra gli Stranieri il podio è composto dai primi due assoluti, Aubert e Seistola, con il terzo posto conquistato dall’australiano Matthew Phillips (KTM Farioli).

I giovanissimi hanno regalato grandi emozioni; a giocarsi fino all’ultimo la vetta del podio della E1 2T sono stati Pellegrinelli e Soreca (Yamaha Boano Costa Ligure), con la vittoria finale andata al portacolori del Team Marquis Motorace. Terzo Matteo Bresolin (KTM GP Motorsport).

Thomas Oldrati (Bel-Ray Husqvarna Factory) si porta a casa 20 preziosi punti per la corsa al titolo; il bergamasco si mette alle spalle Rudy Moroni (KTM Farioli) e Maurizio Micheluz (Suzuki Rigo Moto).

Il G.S. Fiamme Oro Milano e il Marquis Motorace sono i vincitori di giornata nelle classifiche riservate rispettivamente ai club e ai team.

Johnny Aubert si aggiudica il Trofeo “X-Cup Polediffusion.com” seguito da Simone Albergoni e Oscar Balletti.