Fuoristrada

Assoluti d’Italia: Aubert chiude e vince il 3°Memorial Fabrizio Meoni

Anche Castiglion Fiorentino cala il sipario sull’agguerrito e massimo tricolore. Una seconda giornata firmata da Johnnj Aubert che conquista anche il 3^ Memorial intitolato al compianto castiglionense Meoni. Doppietta per Bazzurri, Albergoni, Dini e Botturi, mentre Balletti la spunta all’ultimo su Belotti.


 


Si sono da poco concluse le premiazioni di questa encomiabile e sempre apprezzata trasferta Toscana che da tre anni impreziosisce il circus degli Assoluti d’Italia grazie all’atmosfera che sempre onora l’indimenticabile Fabrizio Meoni che in queste terre è nato e cresciuto. Proprio per questo a lui è stato doverosamente intitolato il Memorial Fabrizio Meoni riprodotto dalla splendida scultura dell’artista Andrea Rogi e che ha visto anche per quest’anno un nuovo testimone. Dopo Merriman ed Albergoni oggi tocca infatti al francese Johnnj Aubert cogliere dalle mani di Elena Meoni il prezioso riconoscimento in quanto trionfatore assoluto della tappa aretina, dopo un lungo e commovente applauso agli occhi di Padre Buresti (fondatore insieme a Fabrizio dell’associazione Pro-Africa Solidarietà in Buone Mani), il direttore di gara nonché presidente del moto club Castiglion Fiorentino Angiolo Barbagli, il Primo Cittadino Paolo Brandi e Cyrill Despres fresco vincitore della Parigi Dakar e soprattutto grande amico del campione aretino. Con la speranza di applaudire una quarta edizione l’enduro saluta così tutta la cittadinanza di Castiglion Fiorentino e Fabrizio.


La leadership dell’assoluta si prospetta come la battaglia dell’anno tra i pretendenti Merriman e Aubert e fino all’anno scorso compagni di scuderia. Oggi si è scritta un’altra pagina, fotocopia della prima prova di Bussi sul Tirino con Stefan Merriman ad aprire il sabato e Johnnj Aubert a chiudere la domenica. Dopo la vittoria di ieri, Merriman (Aprilia) si è dovuto infatti chinare alla prepotenza del francese di Ufo Corse Yamaha che oggi strappa il primo posto assoluto per 14 secondi sull’australiano. A chiudere nuovamente il podio assoluto il finlandese Mika Ahola (Hm Zanardo).


Prossimo appuntamento il 2 e 3 giugno con la terza tappa a Tarzo (TV).


 


CLASSE 125 2T: è doppietta per il perugino della casa varesina che anche oggi detta il ritmo nell’ottavo di litro mettendosi alle spalle un osso giovane e tenace come Thomas Oldrati (Ktm Farioli). Non è riuscito ad inserirsi invece nella lotta il poliziotto bergamasco Giuseppe Canova (Ktm) terzo ad oltre 40 secondi.


CLASSE 250 2T: un rush finale vincente quello optato da Oscar Balletti (Hm Zanardo). Dietro ad Andrea Belotti (Ktm Farioli) per quasi tutta la gara il piacentino ha tentato l’impossibile proprio nella terza enduro-test nonché ultima prova riuscendo pienamente nell’intento grazie ai 9 secondi di distacco rifilati all’ultimo al bergamasco. Ancora un terzo posto invece per Giuseppe Gallino (Hm).


CLASSE 250 4T: stessa situazione tra i poliziotti di Ufo Corse Yamaha Simone Albergoni e Maurizio Micheluz. I due si sono spartiti le nove prove speciali con un leggero vantaggio a favore del friulano e svanito proprio nell’ultima prova con un Albergoni assetato di vittoria tanto da affibbiare 13 secondi in un sol colpo al compagno. Sempre terzo e con un gap di un minuto sul duo di testa per Alex Belometti (Ktm Farioli).


CLASSE 450 4T: ancora un primo posto per Fabrizio Dini che vince proprio nella sua Arezzo. Davvero imprendibile l’alfiere di Ufo Corse Yamaha tanto da staccare di 30 secondi l’inossidabile Tullio Pellegrinelli (Hm)  che riesce a strappare il primo tempo di classe nell’ultima enduro-test. A seguirlo a ruota oggi un ottimo Paolo Bernardi (Hm Zanardo) dietro di otto secondi.


CLASSE 500 4T: risultato bissato anche per Alex Botturi (Hm Zanardo) dimostratosi oggi padrone della corsa con sette prove vinte su nove. Posizioni invertite dietro le possenti spalle del bresciano con un Alex Zanni (Tm Racing Berloni) che oggi precede di gran lunga Fabio Farioli (Ktm Farioli) che accusa un ritardo dal veneziano di oltre un minuto.


 


Vincitori invariati anche tra i risultati di squadra. Punteggio pieno per il club Trial David Fornaroli “costretto” addirittura a scartare come peggior risultato un primo posto tra i piloti Balletti, Bazzurri, Botturi e Dini. Tra i Team Indipendenti ancora un trionfo per Husqvarna Mucci Racing con i tre bravi piloti del Team Italia Gerini, Manzi, Pogna.


 


COPPA ITALIA: dopo la doppietta inaugurale torna a riprendersi la testa della classifica oggi Dario Bignoli (Suzuki Valenti) in classe 1, secondo ieri. Mentre si ripetono Roberto Rota (Hm TRS) in classe 2 e Simone Fiaccadori (Honda) in classe 3.