Fuoristrada

Assoluti d’Italia – A Chiuduno il 1° round con l’Hard Trial

Ultimi a partire nella stagione 2012, gli Assoluti d’Italia validi per  l’assegnazione dei Campionati Hard Trial, riempiono il  periodo di pausa del CITO che ripartirà a settembre. Dunque domenica 10 giugno a Chiuduno (BG) si avrà il primo start di questo tricolore, ospiti del Moto Club Campo Scuola Trial che, come per la scorsa edizione, offrirà perfette garanzie di riuscita per questa interessante formula di gara.
Formula di gara che è strutturata appositamente per le aree trial permanenti e ha anche la finalità di promuoverle e valorizzarle.
La location di Chiuduno offre una perfetta logistica, sia come visione delle zone di gara, che come facilità di parcheggio, ottima occasione quindi per trascorrere una bella domenica di sport. 
L’evento sarà diviso in due parti ben distinte, con al mattino la Gara 1, valida come seconda prova del Campionato Italiano Juniores: in gara i giovani dagli 8 ai 16 anni, pilotini sicuramente in grado di dare ampie dimostrazioni delle possibilità tecniche del settore  giovanile. Faranno parte del lotto dei concorrenti di Gara 1 anche le ragazze del settore femminile e sarà lotta dura tra la campionessa in carica Martina Balducchi (Scorpa) e la solita agguerrita Sara Trentini (Beta).
Nel pomeriggio, alle 14, partirà la Gara 2, valida  per il CIHT: sarà questo il momento dello spettacolo di alto livello. A fornirlo saranno i top driver che si contenderanno la prima vittoria di questo campionato estivo. Big tutti presenti, ad iniziare da quel Matteo Grattarola (Gasgas) campione CIHT 2011, con a seguire l’avversario di sempre
Fabio Lenzi, quest’anno in sella alla Beta e dal quasi di casa Michele Orizio (Scorpa). Ma per questa categoria HTR1 non bisogna dimenticare dei top come Daniele Maurino (Ossa) ma saranno da  tenere d’occhio anche i giovani, uno per tutti Giacomo Saleri (Beta).
Nella HTR2 che quest’anno e affronterà il percorso blu, grande attesa per Pietro Petrangeli (Beta) molto positivo nelle ultime prove di mondiale, ma occhi puntati anche su altri emergenti come Matteo Poli (Ossa) e Filippo Locca (Beta).
Quest’anno debutterà la categoria HTR3 sul percorso verde, e qui è prevedibile una replica degli scontri del CITO, con lotta serrata tra Riccardo Cattaneo (Ossa), Davide Zaccagnini (Beta)  e Daniele Tosini (Ossa), senza escludere inserimenti anche dei giovani della 125 come il toscano Leonardo Valenti (Beta).
Epicentro di questa intensa giornata di gare sarà il paddock/area partenza situato in via Trieste 40 e direttamente adiacente al terreno di gara. In questa location avranno luogo le O.P. e le premiazioni.
Questa dislocazione è anche molto ben visibile sul sito Mototrial che nella apposita sezione in homepage dà anche altre  indicazioni come time table generale. 
Quasi inutile ricordare che questi Assoluti D’Italia sapranno offrire uno show d’eccezione, sopra tutto per merito della formula che abbina la spettacolare tecnica della guida indoor applicata sul terreno outdoor, promettendo così al pubblico presente emozioni a tutti i livelli.
Pubblico, che già sin dalla prima edizione, qui a Chiuduno è stato molto numeroso, e che per la questa domenica 10 giugno si spera sia ancora più folto, per dare il la iniziale a questi Assoluti edizione 2012.
Chiuduno è facilmente raggiungibile con l’autostrada Torino/Venezia:  dall’uscita Telgate, seguendo le indicazioni, dopo due  chilometri si arriva al paddock.