Fuoristrada

Assoluti di EnduroUltima prova a Edolo

Si chiuderà a Edolo, (BS) la stagione 2014 degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia. L’organizzazione del Moto Club Sebino ha disegnato una prova impegnativa, con tre prove speciali disposte lungo un tracciato di circa 50 km. Il percorso avrà la particolare forma ad “8”, quindi C.O.1 e C.O.2 saranno disposti entrambi all’interno del paddock. La partenza è fissata, sia sabato che domenica, alle ore 9.00; non appena scesi dal palco, i piloti al via si cimenteranno con la prova in linea disposta tra sentieri e sottobosco. A seguire un trasferimento condurrà gli atleti nei pressi del Cross Test, situato in località Malonno; dopo cinque chilometri sarà la volta dell’Xtreme Test, prova che sarà valida altresì per l’X-Cup Polediffusion.com, trofeo che vede al comando dopo sei prove Alex Salvini con 96 punti, seguito da Johnny Aubert e Oscar Balletti, rispettivamente secondo e terzo a 85 e 76 punti. Le prove saranno affrontante per quattro volte il sabato, mentre la domenica i giri saranno ridotti a tre. Una curiosità: sabato alle 20.00 verrà consegnato al miglior pilota assoluto del Cross Test uno speciale Memorial in ricordo di William Pogna, padre di Michael, scomparso lo scorso maggio dopo una lunga malattia.Edolo sarà l’appuntamento decisivo anche per il Trofeo Ahola, messo in palio da Marika, moglie del compianto campione del Mondo, per il primo classificato assoluto del Campionato Italiano Assoluti d’Italia. Riuscirà Alex Salvini a riconquistarlo? Dovrà vedersela con Johnny Aubert, secondo a cinque punti dal pilota Honda Zanardo.

Al di là della classifica assoluta, saranno molto serrate le lotte delle singole classi, a partire dalla E1 2T dove troviamo in testa Davide Soreca (Yamaha Team Boano) con 101 punti. A seguirlo, Matteo Bresolin (KTM GP Motorsport), secondo a meno quattro punti dalla vetta. Più distaccato Jonathan Zecchin (KTM), terzo con 80 punti dovrà difendersi dagli attacchi di Michele Marchelli (KTM GP Motorsport) che lo segue a due punti di distacco. Sono diciannove le lunghezze che separano Thomas Oldrati (Husqvarna BelRay) e Rudy Moroni (KTM Farioli) nella classe E1. Il portacolori delle Fiamme Oro con una vittoria potrebbe già laurearsi campione italiano nella giornata di sabato; per tenere aperti i giochi Moroni dovrà mettere in campo grande determinazione e grinta. Al terzo posto troviamo il neo campione europeo Maurizio Micheluz su Suzuki. Probabile bagno di spumante anticipato anche per la classe E2 dove troviamo al comando Alex Salvini (Honda Zanardo) con un punteggio pieno di 120 punti. Ad Alex basterebbe un terzo posto per conquistare il titolo nazionale. Alle sue spalle Giacomo Redondi (Beta Motor) dovrà fare i conti con la frattura del mignolo destra e con Nicolò Mori (KTM Farioli), al terzo posto con 88 punti. Molto combattuta la classe E3 dove a contendersi il titolo ci sono Oscar Balletti (KTM Farioli), Simone Albergoni (KTM Marquis Motorace) e Deny Philippaerts (Beta Boano). Cambio di classe per il quarto mattatore della classe, Manuel Monni, che per l’ultima prova approda nella E1 in sella all’Husqvarna 250 4t.Tra gli Stranieri da sottolineare l’assenza del Campione del Mondo E3 Matthew Phillips, volato in Australia dopo il successo iridato per allenarsi in vista della Sei Giorni in Argentina. Il secondo posto rimane così vago ed ad approfittarne ci saranno Matti Seistola (Sherco CH Racing), al rientro nel campionato italiano dopo l’infortunio alla mandibola, e Eero Remes (TM Racing), al momento terzo e quarto a 79 e 76 punti. In vetta alla categoria troviamo Johnny Aubert, primo con 100 punti.Tra i Club, prima posizione per il G.S. Fiamme Oro, seguito dal Trial David Fornaroli e dal Motoclub Sebino, mentre tra i Team testa del campionato per il Marquis Motorace.

Passando alla Coppa Italia, i giovani atleti in lizza per la conquista della tabella verde sono davvero agguerriti. Nella Cadetti ad occupare le prime tre posizioni troviamo Luca Apollonio, Nicholas Sana e Pietro Collovigh, entrambi su KTM rispettivamente a 117,99 e 79 punti. Nella Junior la lotta è apertissima tra Andrea Giacchero (Beta) e Michele Cobuzzi (Beta); i due piloti sono separati da soli tre punti. Più distaccato Davide Beggio (Honda), terzo con 78 punti. Nella Senior prima posizione per Alessandro Scandella su Honda 250 4t, seguito da Tiziano Internò (Honda) e Maycol Agnelli (KTM), mentre nella Major vicino alla vittoria stagionale Francesco Sibelli (KTM), che guida la generale con 101 punti contro gli 86 di Simone Agazzi (Husqvarna RS Moto). Terza posizione per Agostino Volpi su Sherco 300 2t.