Fuoristrada

Assoluti di Enduro – Balletti domina anche il day 2 a Febbio

Seconda impegnativa giornata di gara sotto il segno ancora una volta del pilota della Beta Oscar Balletti davanti ad Alex Salvini e il finlandese Eero Remes. Confermati tutti i vincitori di classe di ieri ad eccezione della E3 dove s’impone un ottimo D’Ambrosio.
Si è svolta oggi, sotto un caldo sole estivo, la seconda giornata della doppia trasferta degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia che hanno fatto capolino per questo giro di boa della stagione 2012 in terra emiliana, e più precisamente a Febbio, nel reggiano, grazie al Motoclub Crostolo.
Una gara davvero impegnativa anche oggi, con ben 12 speciali affrontate nei 4 giri svolti tra i sentieri dell’Appennino tosco-emiliano dai nostri piloti che si sono dati battaglia da questa mattina scattate le ore 9.00.
Una doppia trasferta che ha visto in Oscar Balletti (Beta Motor) il suo mattatore, con la vittoria anche della seconda giornata di gara davanti al pilota dell’Husqvarna CH Racing Alex Salvini, impegnato in una gara tutta in salita dopo lo “zero” di ieri. Se nove sono stati i secondi che hanno diviso i primi due Balletti e Salvini, per contare il distacco con il terzo classificato bisogna passare ai centesimi. Sono infatti solamente 0,64 secondi quelli che hanno separato a fine gara lo stesso Salvini dal pilota della KTM Farioli Eero Remes, vincitore quest’ultimo della classifica riservata agli Stranieri, mettendosi alle spalle Aigar Leok (TM Racing) e il nuovo arrivato nel tricolore italiano targato 2012, Marko Tarkkala (Beta Motor).
Nella E1 2T si riconferma Giacomo Redondi (KTM Iron Racing Team), il quale mette alle sue spalle Guido Conforti (Yamaha) e Matteo Bresolin (Husaberg GP Motorsport). Nella E1 si riconferma il podio di ieri, con Simone Albergoni (HM Honda Zanardo) ad occupare la prima posizione seguito dal compagno di casacca del G.S. Fiamme Oro Thomas Oldrati (KTM Bordone Ferrari), distaccato di soli 11 secondi, e Alessio Paoli (Suzuki RigaMoto), terzo.
Nella E2 primo posto occupato dal mattatore di giornata Oscar Balletti, seguito dallo stesso Alex Salvini, con la terza posizione andata al pilota della KTM Iron Racing Team Fabio Mossini.
Grande ed appassionante battaglia nella E3 dove ad avere ragione sugli avversari è stato quest’oggi Edoardo D’Ambrosio (KTM Bordone Ferrari), il quale ha fatto registrare il miglior tempo lasciandosi alle spalle Mirko Gritti (KTM) e Maurizio Micheluz (HM Honda NSM), rispettivamente al secondo e terzo posto di classe.
Nelle squadre si conferma anche per oggi il Gruppo Sportivo Fiamme Oro con Balletti, Albergoni, Micheluz e Oldrati il quale precede il Trial David Fornaroli e il Motoclub Lumezzane. A tal proposito c’è da segnalare che nel comunicato di ieri è stata erroneamente indicata la terza posizione del Motoclub Sebino, andata invece al Trial David Fornaroli il quale ha concluso la giornata a pari merito con il Motoclub Treviglio.
Tra le squadre primo posto per l’Iron Racing Team grazie ai suoi piloti Fabio Mossini, Giacomo Redondi, Andrea Belotti e Nicholas Trainini.
Passando alla Coppa Italia, prima posizione per Alberto Rizzini su Husaberg, seguito da Mirko Spandre e Michele Cobuzzi, entrambi su KTM, mentre la Junior ha visto in Jonathan Zecchin (KTM) il suo vincitore, con Simone Martini (Yamaha) e Matteo Luison (Beta) al secondo e terzo posto di classe.
Gradino più alto del podio per Simone Matteoni (Yamaha) tra i Senior, seguito da Riccardo Peroni (Husaberg) e Marco Luvisetto (KTM). Simone Fiaccadori (TM), Giordano Rossi (KTM) e Stefano Tavanti (Suzuki) sono i piloti più veloci tra i Major i quali vanno così a completare il podio di giornata.
A concludere sono da segnalare tre importanti iniziative a favore dei terremotati dell’Emilia Romagna: la Nazionale Italiana di Enduro, con il suo coordinatore Franco Gualdi, ha versato 1000 euro a favore delle popolazioni colpite. Altro importante e significativo gesto, che continuerà per le prossime gare, è la vendita di un adesivo “Energy Emilia Romagna” ideato dai piloti di questa terra in collaborazione con il Comitato Regioanle, rappresentato nelle vesti di Giancarlo Cavina, suo presidente.
Ultimo e significativo gesto di solidarietà del mondo dell’Enduro è venuto dal Team Bordone Ferrari: diversi scatoloni con all’interno generi di prima necessità è stato consegnato al Motoclub Crostolo, il quale si metterà in contatto con la protezione civile locale per la sua consegna alle popolazioni di Modena.
Un doveroso grazie a tutti coloro che hanno contribuito e contribuiranno a queste importanti iniziative, rinnovandovi l’appuntamento con gli Assoluti d’Italia e Coppa Italia per il prossimo 7 e 8 luglio nel bellunese, con il penultimo atto di Fener, grazie al Motoclub La Marca Trevigiana.