Fuoristrada

Arco – Grandi emozioni nella penultima tappa del Minicross Tricolore

Una bella e calda giornata di sole ha fatto da cornice ad Arco di Trento, nello spettacolare crossodromo Ciclamino, alla quinta e penultima prova del Campionato Italiano di Minicross organizzata dal dinamico e sempre pronto Motoclub Arco in collaborazione con la DBO.


 


Giornata intensa e gare appassionanti per questo penultimo round stagionale, dal quale si aspettava l’assegnazione anticipata di almeno un titolo, e invece sarà la gara finale del 23 settembre ad avere l’onore di incoronare i nuovi campioni 2007 della specialità riservata al panorama giovanile del cross.


 


Gare molto belle e infuocate, come dicevamo, che alla fine hanno messo in luce le doti dei tre vincitori di giornata: Giacomo Redondi tra i Senior (motocicli di cilindrata compresa tra 85cc 2T e 150cc 4 tempi ed è aperta ai nati tra gli anni 1992-1995), Erison Lagaren tra gli Junior (riserva dei nati negli anni 1997-1994 che corrono con motocicli da 85cc 2T a 150cc 4T) e Ramon Savioli nella Cadetti (nati tra il 1995 e il 1998 e possono correre con moto di cilindrata massima 65cc).


 


La classe dei più grandi, la Senior, ha visto la doppia affermazione nelle due frazioni finali dell’impetuoso bresciano Giacomo Redondi (Honda) il quale ha anticipato prima il perugino Dawid Ciucci (Honda) e il triestino Alessandro Battig (Honda), e poi Battig e Davide Mencaroni (Ktm). In graduatoria è ora Redondi con 2.170 punti sul toscano Giacomo Del Segato (Honda) e Battig.


 


In classe Junior un’altra doppietta con il cuneese Erison Lagaren (Suzuki) che ha centrato le due vittorie parziali precedendo nella manche d’avvio Marco Paganini (Honda) e Simone Zecchina (Yamaha), mentre nella ripresa è arrivato davanti all’altro pilota del Max Team, Ivo Monticelli (Honda) e Matteo Cavallo (Ktm). Al comando della graduatoria provvisoria di campionato è ora Erison Lagaren sull’ex leader Monticelli e sul trevigiano Nicola Recchia (Ktm), che ha finito la prova trentina al sesto posto assoluto.


 


Infine la categoria Cadetti dove il progressivo pilota laziale Ramon Savioli (Ktm) ha centrato in entrambe le manche la vittoria finendo la sua corsa prima davanti ad Emanuele Facchetti (Ktm) e Angelo Fabbri (Kawasaki), e poi a Facchetti e al calabrese Giuseppe Tropepe (Ktm). Davanti a tutti nella classifica generale di campionato è sempre il forte trevigliese Facchetti a comandare su Savioli e Tropepe.


 


La meritata pausa estiva concederà un paio di mesi di sosta prima di riprendere la corsa con la decisiva prova del prossimo 23 settembre, periodo che ci auguriamo possa regalare un clima meno torrido.


 


Assoluta Senior: 1. Redondi Giacomo (Honda) 250 + 250; 2. Battig Alessandro (Honda) 170+210; 3. Ciucci Dawid (Honda) 210+63; 4.  Mencaroni Davide (Ktm) 100+170; 5. Angius Damir (Honda) 120+140.


Senior Graduatoria Campionato: 1. Redondi Giacomo (Honda) Punti 2.170; 2. Del Segato Giacomo (Honda) 1.782; 3. Battig Alessandro (Honda) 1.540; 4. Mencaroni Davide (Ktm) 1.300; 5. Lippi Luca (Suzuki) 1.010.


Assoluta Junior: 1. Lagaren Erison (Suzuki) 250+250; 2. Cavallo Matteo (Ktm) 140+170; 3. Monticelli Ivo (Honda) 77+210; 4. Paganini Marco (Honda) 210+42; 5. Zecchina Simone (Yamaha) 170+61.


Junior Graduatoria Campionato: 1. Lagaren Erison (Suzuki) Punti 1.850; 2. Monticelli Ivo (Honda) 1.825; 3. Recchia Nicola (Ktm) 1.508; 4. Zecchina Simone (Yamaha) 1.468; 5. Paganini Marco (Honda) 1.432.


Assoluta Cadetti: 1. Savioli Ramon (Ktm) 250+250; 2. Facchetti Emanuele (Ktm) 210+210; 3. Fabbri Angelo (Kawasaki) 170+120; 4.


Tropepe Giuseppe (Ktm) 80+170; 5. Marini Thomas (Polini) 140+100.


Cadetti Graduatoria Campionato: 1. Facchetti Emanuele (Ktm) Punti 2.050; 2. Savioli Ramon (Ktm) 1.557; 3. Tropepe Giuseppe (Ktm) 1.241; 4. Tamagnini Nicolo` (Ktm) 1.164; 5. Fabbri Angelo (Kawasaki) 1.149.