Moto d'Epoca

Anche la Moto Epoca FMI a Yamaha Fest

Partecipazione importante per la FMI ed in particolare per la Commissione Epoca alla Yamaha Fest 2008 di Misano, il 4, 5 e 6 luglio scorsi.


 


Erano infatti presenti anche due nuovi Club ufficiali Yamaha, “freschi” di affiliazione tra i Registri Storici di Marca FMI: il Club RD Series ed il TZ Club Italia. In entrambi i casi il lavoro dei Presidenti e fondatori, la signora  Daniela Fanini con  il segretario Giuseppe Scorpanti per l’RD Club ed il collezionista Piero Poggi con i collaboratori Uliano Malagoli e Gianni Lotti per il TZ Club, hanno dato risultati molto interessanti.


 


Nel grande spazio dell’RD Club sono state esposte  tutte le 2 tempi stradali a due e quattro cilindri, a partire dalle R3 per finire con le piu’ recenti RD 500/4, mentre nello stand TZ è stata esposta tutta la produzione Yamha da competizione dalla fine anni ’50 agli anni ’90. In particolare, erano presenti parecchie e titolate 750 quattro cilindri, OW 31, TZ di tutte le età e cilindrate, TR e TD in quantità ed un sidecar motorizzato Yamaha 500 con telaio Smith.


 


Oltre quaranta le moto portate a Misano al TZ Club, tutte efficienti ed originali. Nello stand erano poi presenti altri collezionisti con le loro moto e tanti  piloti, abituali frequentatori dei Meeting d’Epoca FMI, che hanno portato in pista altrettante moto del Club nei vari turni organizzati. Visti, tra gli altri: Vittorio Mondani, Sisto Luigi, Miselli Alberto, Gianni e Piero Lotti, Rocco Tedesco, Giuseppe Mainetti, Andrea Mazzoni, Villa Tiziano, Luca Bali. Una ulteriore, ennesima dimostrazione del legame esistente tra Commissione Epoca FMI e Club di marca affiliati alla Federazione Motociclistica Italiana.


 


Al Santamonica hanno così suonato ancora una volta i diapason della Yamaha due tempi. Senza i Club RD e TZ, la Festa sarebbe rimasta incompleta, sarebbero mancate le basi per spiegare il presente. In questo caso il trait d’union è stato il pilota Noriyuki Haga, ufficiale Yamaha in  Superbike, che ha avuto il piacere di girare  a Misano con una TD 3  degli anni ‘70 di proprietà di Piero Poggi. E si è molto divertito!