Fuoristrada

All’Hellas Speedway Verona la prima degli Internazionali a Squadre

La stagione Italiana 2010 di speedway è iniziata in un tiepido pomeriggio a Giavera del Montello in provincia di Treviso ed ha riservato subito le prime sorprese.

 

In una pista ben preparata si è aggiudicata la gara il team del Presidente Renzo Sabadini dell’ Hellas Speedway Verona il quale annovera fra le sue fila il rodigino Marco Gregnanin.

Soddisfazione quindi in casa dell’unico team veronese che dopo anni di impegno e dedizione ha visto così premiati gli sforzi profusi con una vittoria di prestigio.

 

Il già citato Marco Gregnanin, che gareggia da anni con il team di Badia Calavena, dopo una prima sonante vittoria non ha potuto proseguire la gara per precauzione causa una rovinosa caduta. Il piccolo ma tenace pilota si è prontamente rialzato, ma zoppicava evidentemente ed ha quindi voluto evitare danni peggiori ritirandosi dal prosieguo della manifestazione.

La sua squadra non si perdeva d’animo ed ha avuto nel tedesco Martin Smolinski il pilota di punta, il quale chiudeva la giornata con un imperioso punteggio pieno. Ottima la prova anche del rientrante Massimo Zambon con due vittorie e due secondi posti parziali.

 

Al secondo posto di giornata troviamo la squadra dell’ Olimpia di Terenzano, unica squadra friulana, nella quale è impegnato l’altro pilota di Rovigo, il pluricampione Italiano Andrea Maida. Il buon Andrea è partito in sordina, toccando il nastro nella sua prima uscita e con conseguente squalifica a suo carico. Con il prosieguo della gara ha ritrovato grinta e classe dei giorni migliori andando a cogliere due vittorie parziali. Una di queste è avvenuta con una manovra spettacolare ai danni del Campione Italiano in carica Guglielmo Franchetti. Il team capitanato dall’ex pilota Simone Terenzani ha avuto anche nello sloveno Ales Kraljic un buon interprete capace di raggranellare 13 punti dopo una prova convincente.

 

Nel gradino più basso del podio troviamo i campioni uscenti della Favorita di Sarego. La squadra, che ha fra le sue fila il tre volte Campione Italiano Mattia Carpanese, autore di una discreta gara con due vittorie di manche, ha schierato un po’ a sorpresa Jonatha Seren, rinunciando quindi ad un pilota straniero dal sicuro rendimento.

Leggermente sottotono la prova di Mattia Tadiello il quale non è riuscito a dare il megio in queta gara di apertura. Ma il team del Presidente Maurizio Vigolo, che avrà modo di rifarsi durante la lunga ed impegnativa stagione, non è intenzionato di certo a cedere la corona di campione così facilmente.

 

Al quarto posto si è classificato il team padrone di casa dei Cialtroni del Nord-Est, con le buone prove dei nuovi entrati Alessandro Novello, autore di 8 punti e del danese Henrik Vedel il quale ha totalizzato 10 punti alla sua prima apparizione sulla pista trevigiana.

Mestamente all’ultimo posto troviamo la squadra del Moto Club Lonigo, il quale non ha avuto un buon contributo dal suo skipper Guglielmo Franchetti. Solamente 6 i punti alla fine della giornata per il Campione Italiano in carica della specialità.

Ottima invece la prestazione dello sloveno Denis Stojs che con 13 punti si e’ segnalato quale uno dei migliori in assoluto della giornata.

 

Classifica Finale

1 Hellas Speedway Verona 31:

Martin Smolinski (D) 18 (6), Massimo Zambon 10 (6), Marco Gregnanin 3 (2)

2 MC Olimpia Terenzano 23:

Ales Krajlic (Slo) 13 (6), Andrea Maida 9 (6), Pierpaolo Scagnetti 1 (4)

3 La Favorita 21+3:

Mattia Carpanese 11 (6), Mattia Tadiello 7 (6), Jonatha Seren 3 (4)

4 MC Cialtroni del Nord-Est 21+2:

Henrik Vedel (Den) 10 (6), Alessandro Novello 8 (6), Andrea Baroni 3 (4)

5 MC Lonigo 20:

Denis Stojs (Slo) 13 (6), Guglielmo Franchetti 6 (6), Mario Marzotto 1 (4)