Mototurismo

Alla scoperta del Marocco

Attraversare il Marocco, osservando tutte le bellezze di un paese così ricco, sia dal punto di vista culturale che naturalistico. E muoversi sempre su due ruote. È questa l’idea che c’è dietro al viaggio “Maocco Atlas”, realizzato dalla Commissione Turistica FMI in collaborazione con il Tour Operator Desartica, che si terrà dal 31 ottobre al 16 novembre 2015.

Tutti i partecipanti si ritroveranno il 31 ottobre a Genova, città dalla quale partiranno in direzione Malaga. Da lì in poi sarà la volta del traghetto che li porterà a percorrere circa 25000 km in Marocco, toccando mete come le colline di Ketama, le città di Fes e Merzouga (sede del famoso rally) e i giardini terrazzati di Tinherir.

Il tutto attraverso percorsi fattibili con moto stradali, all’interno dei quali non mancheranno tappe sulle spiagge del paese, alle città di Marrakech e Rabat e momenti di relax nei famosi hammam. Un viaggio che permetterà di passare 15 giorni e 14 notti alla scoperta del Marocco in sella alla propria moto, e che prevede la soluzione “fly&drive”, con possibilità di spedire il proprio veicolo a Malaga e di viaggiare dal 3 al 14 novembre.

Tra le guide non mancherà uno degli artefici principali della manifestazione. Uno che non si è mai risparmiato in quanto a km percorsi in giro per il mondo e per il Marocco: il Responsabile Grandi Viaggi della Commissione Turistica Davide Biga, del quale riportiamo una breve presentazione del viaggio. Per info più dettagliate su costi e modalità del viaggio clicca qui

Marocco: una festa dei sensi tra profumi, tradizione e natura

 marocco2 Il Marocco è per moltissimi viaggiatori di lunga esperienza (me compreso) uno dei luoghi più belli e affascinanti da visitare, soprattutto in sella alla propria moto.

Gli scenari spaziano dalle Città Imperiali alle maestose Montagnedell’Atlas, proseguendo per distese di sinuose dune, immense vallate ricche di Ksar fortificati e le caratteristiche medine. Senza dimenticare le meravigliose kasbah, le migliaia di minuscoli villaggi e le spiagge di sabbia finissima che ci porteranno in un mondo per molti di noi ancora sconosciuto.

Uno dei viaggi più intensi che si possano affrontare per i diversi aspetti sociali e culturali di questo pese, imprevedibile e ricco di bellezza e cultura, abitato da un mix unico di arabi, berberi, ex-coloni e africani.

Una menzione particolare va all’onnipresente Tajine, (stufato di manzo o agnello o verdure), punta di diamante di una cucina variegata che non lascia indifferenti, ai meravigliosi hammam, dove rilassarsi dopo una dura giornata in sella, e naturalmente alla varietà di stili architettonici, simbolo e testimonianza della storia di un paese a cavallo tra due mondi.

L’itinerario che ho scelto l’ho percorso più volte e sempre con grande piacere. Si tratta di un percorso completo e minuzioso, assolutamente adatto a tutti i tipi di moto, per i bikers con un minimo di esperienza e di capacità di adattamento ai diversi manti stradali.

marocco3Un viaggio indimenticabile con la compagnia di chi il mondo lo ha girato in sella alla propria moto e con l’assistenza di un tour operator al top della categoria.

Sarà semplicemente uno dei viaggi più belli ed affascinanti di sempre.

Davide Biga, Responsabile Grandi Viaggi della Commissione Turistica FMI