Velocità

Al via la Coppa Italia

Si parte da Vallelunga con con 14 gare in programma

Una formula di successo che si pone nuovi, prestigiosi traguardi. Scatta nel fine settimana del 23-24 aprile all’Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga la stagione 2016 della Coppa Italia Velocità, più di un semplice contenitori dei principali Trofei Approvati FMI riservati tanto ai piloti professionisti, quanto ai cosiddetti “amatori”. Con uno schieramento di partenza comprensivo di sostanzialmente 300 motociclisti e ben 14 gare in programma, in qualità di primo appuntamento stagionale Vallelunga offrirà nuovi spunti per riaffermare la la buona riuscita di una formula estremamente interessante per quanto concerne il panorama della velocità nazionale offrendo a piloti, pubblico e addetti ai lavori un ricco programma di attività nei cinque round del calendario 2016.

I TROFEI

Il nutrito numero di partenti della Coppa Italia Velocità è frutto dell’apporto dei Trofei Approvati FMI di maggior successo nell’ambito del motociclismo tricolore: questo il caso del Trofeo Italiano Amatori, Bridgestone Champions Challenge, RR Cup, Michelin Power GP e dell’International Grand Prix 125-250, nuovamente integrati nel contesto della Coppa Italia grazie all’ottimo riscontri del precedente biennio.

Trofeo Italiano Amatori

Dal 2005 il Trofeo Italiano Amatori si è affermato tra campionati di maggior successo (oltre 1.500 piloti non-professionisti hanno preso parte alla serie) della velocità tricolore sposando diversi accorgimenti approntati per offrire il miglior ‘format’ possibile ai motociclisti ai nastri di partenza. Non fa alcuna distinzione il 2016 con una serie di aspetti da rimarcare: nessun obbligo di acquisto degli pneumatici in circuito, la riconferma del monogomma Metzeler Racetec RR intagliati per la classe 600 e intagliati o slick (a scelta del pilota) per la classe 1000, cinque distinte griglie di partenza tra le categorie 1000 (3) e 600 (2) con i piloti suddivisi in 3 classi (Base, Avanzato e Pro) in base ai tempi realizzati.

Clicca qui per leggere il resto della news sul sito civ.tv