Fuoristrada

A Viterbo la 4^ prova degli Internazionali di Supermoto

A Viterbo il 5 e 6 luglio lo spettacolo del tricolore Supermotard con la quarta prova che andrà ad inaugurare l’inedito circuito di viterbo


L’origine vulcanica del terreno della Provincia di Viterbo ha favorito nei crateri ormai spenti la formazione due bacini lacustri, il Lago di Bolsena (primo lago vulcanico d’Europa per estensione) e il lago di Vico, ambedue oasi naturali di rara bellezza. A sublimare il paesaggio della Tuscia Viterbese è comunque la flora che, rispettata dall’uomo, è protagonista ovunque, contornando di faggi le cime più alte, e di boschi di querce e secolari castagni i rilievi più bassi. Non possiamo tralasciare un aspetto della natura che rende talvolta il paesaggio della Provincia di Viterbo così surreale e affascinante. A Viterbo affiorano sorgenti termali, le cui acque vengono sfruttate in massima parte a scopo terapeutico in appositi stabilimenti termali.


Ecco dove sarà ospitata la quinta prova del Campionato Italiano Supermoto, edizione 2008 presentando un circuito inedito e atteso da tutti.


 


Il torneo è atteso nel Lazio il prossimo week-end 5 e 6 luglio con la penultima prova stagionale dopo le gare di Ottobiano, Latina, Busca e Pomposa. L’ happening della massima categoria sarà ospitato dal bel “Circuito Internazionale di Viterbo” della città e organizzato come al solito dalla DBO. Sui circa 1.300 metri di asfalto e 30 di sterrato, pista allestita in base alle caratteristiche richieste dalla F.M.I., saranno attesi i migliori specialisti al mondo come il progressivo pilota pesarese dell’Aprilia DRC, Ivan Lazzarini, leader tricolore S1 (motocicli di cilindrata compresa tra 175cc e 250cc 2T e tra 250cc e 450cc 4T) dopo aver vinto tutte le manche sin qui disputate e dominatore assoluto dell’ultima prova mondiale di Valladolid, in Spagna di quest’ultimo week-end.


A fronteggiare la sua fantastica supremazia ci sarà sicuramente il bolognese campione italiano in carica Fabio Balducci (Suzuki-Lux Performance) a 36 punti di distacco dal marchigiano. In terza posizione arriverà a Viterbo un altro bravo pilota come il felsineo Cristian Ravaglia (Yamaha Evolution) e poi ancora il romano Simone Girolami (Aprilia) che correrà in casa, quindi il pesarese Marco Dondi (Kawasaki), il vicentino Elia Sammartin (Aprilia), il maceratese Marco Candelori (Honda), l’anconetano Teo Monticelli (Honda), il milanese Michele Cannistraro (Kawasaki) e il pesarese Alex Serafini (TM) per citare i top ten della categoria.


In classe S2 (motocicli di cilindrata compresa tra 250cc e 750cc 2 e 4T) il bresciano ufficiale TM, Davide Gozzini, leader tricolore e secondo in graduatoria mondiale dopo aver condotto sino a domenica scorsa, dovrà guardarsi bene dalla presenza dell’abruzzese Attilio Pignotti (Ktm Italia Team Miglio) che dovrà rifarsi della prestazione più scarsa della stagione ottenuta nell’ultima prova emiliana, forte anche del migliori risultato ottenuto domenica scorsa nel mondiale 2008. Anche in terza posizione non si scherza con il poliziotto bolognese ex tricolore Massimo Beltrami (Aprilia-DRC) sempre al fianco dei protagonisti e pronto a sferrare quel “montante” risolutivo che sin’ora non è capitato. Giocano ruoli di altrettanto prim’ordine anche il pesarese Lorenzo Mariani (TM-MRC), l’astigiano Paolo Gaspardone (Husaberg-BRT), il pontino Luca Minutilli (Aprilia-Pmr-H2O), il fiorentino Alessandro Tognaccini (Aprilia-V2 Racing), il frusinate Paolo Cianfrocca (Aprilia), il maremmano Graziano Rispoli (Suzuki), il triestino Cristiano Medizza (Aprilia) sempre per i migliori 10 della classe.


 


Nelle graduatorie internazionali, aperte anche ai piloti di altre nazionalità, si trovano al comando Ivan Lazzarini davanti all’ex campione del mondo francese Thierry Van Den Bosch (Aprilia) in S1 e Davide Gozzini sull’iridato transalpino Adrien Chareyre (Husqvarna).


 


Oltre alle classi S1 e S2 nel ricco programma del fine settimana laziale sono inseriti anche altri campionati italiani, come le due classi S4 (moto con cilindrata fino a 450cc) e S5 (moto con cilindrata oltre 475cc) che vedono in testa al campionato rispettivamente il maceratese Massimiliano Porfiri (Honda-Bruttapiega) davanti a Edgardo Borella (Ktm-Cremona) e Alberto Dall’Era (Ktm-Lumezzane) in S4, e il bergamasco Roberto Costa (Ktm-Bergamo) su Nicola Lafranconi (TM-Carlo Guzzi) e Paolo Paolucci (Ktm-Cremona) in S5.


 


Come nelle altre prove di campionato il programma vedrà in pista anche i due appassionanti Trofei nazionali monomarca HM Honda e Suzuki Valenti con i rispettivi leaders Andrea Lupini su Giordano Carassai e Fabrizio Fissolo per l’Honda e Giulio Lorenzini su Diego Liciarelli e Mirko Di Flumeri per il Suzuki, pronti a continuare lo spettacolo delle precedenti prove.


 


Il programma di sabato prevede piloti in pista dalle ore 9,30 per i rispettivi turni di prove ufficiali, mentre dalle 14,00 scenderanno in pista per le qualifiche e time pratice che si concluderanno attorno alle 17,30. La domenica moto in pista dalle 9,00 con le prime finali riservate ai Trofei Monomarca, seguiranno warm-up e gare finali S5, S4, S2, S1 dalle ore 10,30 fino alle 17.00 circa, momento in cui inizierà la cerimonia di premiazione.


 


 


PREZZO DEI BIGLIETTI


– da 0 a 12 anni ingresso gratuito


– da 12 a 16 anni, sia sabato che domenica € 10,00


– Oltre 16 anni sabato € 10,00 domenica € 15,00


– Ridotti FMI, sconto 10%