Fuoristrada

A Pomposa la quarta prova del Tricolore Supermoto 2007

A due sole settimane dalla combattuta prova cuneese di Busca, è subito pronta la replica con una gara nella costa est dell’Italia centrale, facilmente raggiungibile da ogni zona della nostra penisola. Un circuito anche questo molto frequentato dagli appassionati della derapata che vogliono correre o semplicemente allenarsi in tutta sicurezza. Appuntamento, quindi, al 30 giugno-1 luglio per la quarta prova del Campionato Italiano Supermoto, in programma, come detto, sul bel circuito di Pomposa, grazie al gruppo operativo dell’organizzatore DBO che gestisce tutto il torneo internazionale.


 


Tutto il Circus della Supermoto sta preparando quest’ultimo impegno prima delle meritate vacanze estive, che permetteranno due mesi esatti di riposo dal tricolore prima di riaccendere nuovamente i motori per la tappa di Jesolo del prossimo 2 settembre.


La spettacolare classe S2 è riserva in questo momento dal 38enne pilota ufficiale Ktm Italia Team Miglio, Attilio Pignotti, dopo aver conquistato bottino pieno in occasione dell’ultima prova tricolore corsa a Busca, nel cuneese lo scorso 17 giugno. Dietro all’albense è posizionato il bresciano ufficiale TM, Davide Gozzini, uno dei piloti più aggressivi della sua classe e uno degli unici tre ad aver vinto almeno una manche delle sei sinora disputate insieme al più sfortunato pilota grossetano del team Lux Performance, il quale una volta conquistata la leadership in campionato ha dovuto poi rinunciare all’ultima prova piemontese causa una brutta caduta in allenamento, che probabilmente lo costringerà a disertare anche la gara ferrarese. L’ordine è seguito dai due alfieri della Husaberg, il modenese Robert Baraccani e il romano Simone Girolami. Un altro coriaceo laziale come Luca Minutilli si trova al quinto posto con la sua gialla Aprilia del team H2O davanti al pesarese della TM, Lorenzo Mariani, al romano Max Verderosa (Ktm) e al pilota della Costa Smeralda, Lorenzo Pes, che cavalca una WRM del team Pergetti. Rispoli (Suzuki) e il modenese dell’Errezeta, Emanuele Giovanelli (Yamaha), chiudono l’ordine dei top ten nazionali, mentre nella graduatoria internazionale è il fortissimo pilota belga del CH Racing Husqvarna, Gerald Delepine, a comandare.


 


In classe S1 vince e convince la stella di prima grandezza dell’Aprilia, Thierry Van Den Bosch, che guida la classifica internazionale ad un solo punto dal leader della graduatoria nazionale, il bolognese Massimo Beltrami sulla Honda del Team HM Giletti Assomotor, dopo aver raccolto il massimo del punteggio su cinque delle sei manche disputate. Dietro di lui il conterraneo Fabio Balducci (TM) che più modestamente ha vinto una sola manche pur riuscendo a salire sempre sul podio in questa prima parte di stagione. Terza posizione per un altro campione come il pesarese del team Evolution Yamaha, Ivan Lazzarini. L’ordine è seguito dal compagno Christian Ravaglia (Yamaha), Matteo Piva (Kawasaki), Marco Dondi (Aprilia), Luca D’Addato (Sherco), Nicolò Cedrati (Aprilia), Alex Serafini (TM), Paolo Gaspardone (Honda).


 


Tra i piloti locali i più attesi sono Alessandro Degli Esposti e Marco Firmiani che ci auguriamo di vedere tra i protagonisti della due giorni tricolore.


 


TRICOLORE JUNIOR, COPPA ITALIA E TROFEI MONOMARCA HM HONDA E SUZUKI


Nel Campionato Italiano Junior dopo le ultime due vittorie parziali è ora il 20enne astigiano Riccardo Piano (Honda), in forza al Bose Team di Alessio Bosetti, a guidare il gruppo di testa in classifica davanti ad Elia Sammartin (Ktm) e Francesco Bianconi (TM). 


La Coppa Italia arriverà a Pomposa con il bergamasco Roberto Costa (Ktm) davanti a tutti nella classifica dopo le proficue prestazioni assolute precedenti che gli permettono di anticipare in graduatoria il fermano Cristiano Lupacchini (Aprilia), strepitoso vincitore delle ultime due prove, quindi l’imolese Fabrizio Bartolini (Aprilia) e il milanese Roberto Pioli (Honda).


Nell’appassionante Trofeo monomarca Suzuki, gestito da Valenti e Lux Performance, guida la graduatoria il vincitore dell’ultima prova buschese il bolognese Matteo Vannini che si trova davanti a tutti con 150 punti sul suo inseguitore Diego Liciarelli, che di punti ne ha 114, e il terzo in lista Christian Massandrini con 112.


Infine il più anziano dei monomarca Trofeo HM Honda, organizzato da DBO e Only Motor, vede al comando della classifica il lodigiano Emanuele Frosi precedendo il bolognese Andrea Camanini e il felsino Stefano Lolli, racchiusi tutti e tre in soli 30 punti.


 


OPEN CUP


L’Open Cup è una delle novità della stagione e permette a tutti i concorrenti che non sono riusciti a superare la soglia delle qualificazioni (fino al raggiungimento del limite minimo e/o massimo di piloti partenti) della Coppa Italia, Junior, S2 e S1, di accedere ad una speciale corsa unica aperta a tutti i piloti delle varie categorie denominata, appunto, Open Cup.


 


PANDA VAN CUP


Un’altra delle novità già avviatasi ad inizio stagione riguarda le Case costruttrici grazie a PANDA VAN CUP, una classifica speciale riservata alle Case e che alla fine del torneo vedrà assegnare una splendida autovettura FIAT Panda Van.


E’ attualmente in vigore, invece, la Pole Position Fiat che è rimasta invariata rispetto al 2006 ad eccezione del montepremi che è raddoppiato.


 


HOLESHOT DUNLOP


Come nelle precedenti prove, altri pneumatici saranno messi in palio anche nel corso di questo appuntamento. Sarà la stessa Dunlop ad offrire in premio delle gomme ai piloti più veloci. Il più lesto a spuntare dalla prima curva si aggiudicherà lo speciale Holeshot Dunlop, una sorta di riconoscimento che la Casa di pneumatici insieme alla DBO vogliono concedere al pilota “mais rápidos”.