Fuoristrada

A Pomposa (Fe) tornano gli specialisti della derapata

Il prossimo fine settimana di scena la quarta prova dell’atteso campionato internazionale, che vede in testa il pesarese Ivan Lazzarini (Aprilia-S1) e il bresciano Davide Gozzini (TM-S2). Dopo l’intermezzo della fantastica prova Mondiale di Castelletto di Branduzzo, torna a far parlare di sé il Campionato Italiano Supermoto con la quarta prova che è attesa sul circuito internazionale di Pomposa (FE).


 


Per la nona volta il tricolore torna al “San Giuseppe” di Comacchio e lo fa con l’entusiasmo di sempre, quello di poter correre su una pista che piace, contenuta, sicura e ben visibile a tutti. E’ qui che il Circus internazionale del campionato cercherà l’ennesima verifica e una nuova conferma ad una classifica che ha appena svoltato la boa delle tre prove sulle sei previste anche quest’anno.


 


Un grafico regolare e impressionante in entrambe le classi con i protagonisti che viaggiano spediti verso una metà stabilita che è il titolo 2008. In classe S1 (motocicli di cilindrata compresa tra 175cc e 250cc 2T e tra 250cc e 450cc 4T) il pesarese Ivan Lazzarini, a bordo della sua Aprilia targata DRC sta monopolizzando il gradino più alto del podio con sei vittorie su sei manche disputate, seguito dal bolognese suo ex compagno Cristian Ravaglia (Yamaha-Evolution) e dall’altro felsineo Fabio Balducci (Suzuki-Lux Performance) nella graduatoria provvisoria di campionato. Quarto l’ardeatino Simone Girolami (Aprilia) davanti al pesarese Marco Dondi (KL Kawasaki Nastedo) e al marchigiano Teo Monticelli (HM Honda Monticelli), quindi il vicentino Elia Sammartin (Aprilia-N.T.S.), Marco Candelori (Honda), Alex Serafini (TM) e Riccardo Peroni (Husqvarna) per i top ten della classe S1.


 


In classe S2 (motocicli di cilindrata compresa tra 250cc e 750cc 2 e 4T) il bresciano campione italiano Davide Gozzini, attuale leader anche del mondiale con la sua TM factory, guida la sequenza di campionato grazie a cinque vittorie su sei manche e una determinazione spettacolare che lo indicano come l’azzurro più in forma del momento. A cercare di contrastare la sua radiosa fuga verso nuove conquiste, ci prova l’abruzzese vicecampione del mondo Attilio Pignotti in sella alla sua Ktm del team Miglio il quale è andato quasi sempre a podio nelle gare precedenti. In terza posizione si presenterà il poliziotto bolognese Massimo Beltrami (Aprilia-DRC) che vanta quattro podi parziali in questa stagione. Quarto posto per l’astigiano Paolo Gaspardone (Husaberg-BRT) vincitore della manche inaugurale, mentre dal quinto troviamo in classifica il pesarese Lorenzo Mariani (TM-MRC), il pontino Luca Minutilli (Aprilia-Pmr-H2o), il fiorentino Alessandro Tognaccini (Aprilia-V2 Racing), il laziale Paolo Cianfrocca (Aprilia), il toscano Graziano Rispoli (Suzuki-Lux Performance) e il veneto Cristiano Medizza (Aprilia).


Guidano invece le due classifiche internazionali S1 e S2 rispettivamente i francesi ex iridato Thierry Van Den Bosch (Aprilia) e campione del mondo Adrien Chareyre (Husqvarna).


 


Oltre alle classi S1 e S2 nel ricco programma del fine settimana laziale sono inseriti anche altri campionati italiani, come le due nuove classi S4 (moto con cilindrata fino a 450cc) e S5 (moto con cilindrata oltre 475cc) che vedono in testa al campionato rispettivamente il maceratese Massimiliano Porfiri (Honda-Bruttapiega) davanti ad Alberto Dall’Era (Ktm-Lumezzane) e Edgardo Borella (Ktm Italia Team Miglio) in S4, e il bergamasco Roberto Costa (Ktm-Bergamo) su Cristiano Lupacchini (Honda-Dieffe Racing) e Paolo Paolucci (Ktm-Cremona) in S5.


 


Come nelle altre prove di campionato il programma vedrà in pista anche i due appassionanti Trofei nazionali monomarca HM Honda e Suzuki Valenti con i rispettivi leader Andrea Lupini su Fabrizio Fissolo e Vincenzo Promutico per l’Honda e Giulio Lorenzini su Diego Liciarelli e Mirko Di Flumeri per il Suzuki, pronti a continuare lo spettacolo delle tre precedenti prove.


 


Il programma di sabato prevede piloti in pista dalle ore 9,40 per i rispettivi turni di prove ufficiali, mentre dalle 14,15 scenderanno in pista per le qualifiche e time pratice che si concluderanno attorno alle 18,00. La domenica moto in pista dalle 9,00 con le prime finali riservate ai Trofei Monomarca, seguiranno warm-up e gare finali S2 e S1 internazionali dalle ore 11,30 fino alle 18.00 circa.


 


CLASSIFICHE DOPO LA TERZA PROVA


S1 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Ivan Lazzarini (Aprilia) punti 150; 2. Christian Ravaglia (Yamaha) 120; 3. Fabio Balducci (Suzuki) 120.


S1 CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) punti 133; 2. Thomas Chareyre (FRA-Husqvarna) 127; 3. Ivan Lazzarini (ITA-Aprilia) 124.


S2 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Davide Gozzini (TM) punti 139; 2. Attilio Pignotti (Ktm) 126; 3. Massimo Beltrami (Aprilia) 114.


S2 CLASSIFICA INTERNAZIONALE: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) punti 142; 2. Davide Gozzini (ITA-TM) 126; 3. Attilio Pignotti (ITA-Ktm) 109.


S4 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Massimiliano Porfiri (Honda) punti 135; 2. Alberto Dall’Era (Ktm) 131; 3. Edgardo Borella (Ktm) 119.


S5 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Roberto Costa (Ktm) punti 140; 2. Cristiano Lupacchini (Honda) 118; 3. Paolo Paolucci (Ktm) 112.


TROFEO HM HONDA CAMPIONATO: 1. Andrea Lupini punti 482; 2. Fabrizio Fissolo 448; 3. Vincenzo Promutico 444.


TROFEO SUZUKI CAMPIONATO: 1. Giulio Lorenzini punti 150; 2. Diego Liciarelli 130; 3. Mirko Di Flumeri 116.