Fuoristrada

A Mancini la prova di Motorally a Foligno

La quinta prova del Campionato Italiano Motorally ha visto il ritorno alla vittoria di Andrea Mancini, già vincitore a Foligno, che è riuscito a prevalere su Matteo Graziani e su Mauro Uslenghi. Il Moto Club Cairo Montenotte ha proposto 205 chilometri di percorso molto duro, con due prove fettucciate e due in linea che hanno messo a dura prova i 187 partenti.


 


Una gara lunga e soprattutto impegnativa. Lo avevano annunciato al briefing, sabato sera, ed era assolutamente la verità. Il quinto appuntamento del Campionato Italiano Motorally, organizzato a Bardineto dal Motoclub Cairo Montenotte è stato davvero selettivo: il terreno appesantito dalla tanta pioggia dei giorni scorsi e le foglie che ricoprivano quasi interamente il percorso hanno reso ancora più difficile il rally dell’Alta Valbormida. Quattro le prove speciali in un tracciato di 205 chilometri: un fettucciato da ripetere due volte, come prima e terza prova, e poi due settori in linea, da 14 e 20 chilometri. Un gran lavoro per il Moto Club diretto da Ezio Bergero, che oltre a riuscire ad organizzare una gara magnifica, ha avuto la capacità di trovare un accordo con tutti gli enti interessati dal passaggio della gara, in una zona notoriamente “difficile” dal punto di vista ambientale. Un’ottima dimostrazione di come le moto possano convivere senza problemi con l’ambiente montano, soprattutto in una specialità come i rally dove si passa una sola volta suglle strade sterrate.


Il fango è stato uno dei principali protagonisti della gara e le moto, oltre che i piloti, erano quasi irriconoscibili al traguardo. Il più veloce oggi è stato Andrea Mancini (Husqvarna-CF Racing), già vincitore nella prima giornata di Foligno, che con la vittoria in entrambe le prove in linea ha portato a casa la seconda vittoria stagionale. Al secondo posto il forlivese Matteo Graziani (KTM-Il Team), vincitore dei due fettucciati: il romagnolo campione in carica non è stato altrettanto efficace nelle prove in linea e ha chiuso ad oltre trenta secondi da Mancini. Sul terzo gradino del podio l’immancabile Mauro Uslenghi (Honda-HM Giletti) molto efficace nelle due prove in linea concluse al secondo e  quarto posto.


A ridosso del podio il sammarinese Alex Zanotti (TM-M&M Racing) autore di una brutta caduta fortunatamente senza conseguenze, che ha preceduto il duo Kawasaki fomato da Massimo Chiesa e Fabio Benetti. A concludere la top tean Sergio Piazza, Romano Caviglia, Luca Manca e Niccolò Pietribiasi.


Il prossimo appuntamento, la sesta prova, sarà a Serravalle di Chienti (MC) domenica 1 luglio.