Fuoristrada

A Gozzini e Van Den Bosch la tappa del Mondiale Supermoto in Sardegna

Davide Gozzini vince in Sardegna il Gp di Olbia di Supermoto della classe S2, mentre in classe S1 e’ il francese Thierry Van den Bosch (Aprilia) a far sua questa quarta prova stagionale.


 


Spettacolo senza fine nel porto commerciale di Cala Saccaia a Olbia (SS) dove si è svolta la quarta prova del Campionato del Mondo di Supermoto, valida per l’assegnazione del GP Città di Olbia della specialità.


Un tracciato realizzato ad arte dagli organizzatori locali e dalla DBO che gestisce per conto di Youthstream i GP 2008, è stato per due giorni il teatro di questa bellissima sfida che ha richiamato sorprendentemente un pubblico numerosissimo e appassionato.


Nessun colpo di scena strepitoso ha scosso le classifiche ma i risultati finali hanno visto uno strepitoso trionfo in classe S2 del bresciano Davide Gozzini (TM) il quale ha centrato per la prima volta quest’anno le due vittorie parziali portandosi ora a soli sette punti dal leader francese Adrien Chareyre (Husqvarna), due volte secondo nella gara odierna. Terza posizione del poliziotto bolognese Massimo Beltrami (Aprilia) che realizza il miglior piazzamento della stagione.


In classe S1 fa suo il GP di Olbia il transalpino Thierry Van Den Bosch (Aprilia) grazie a un secondo posto e una vittoria in gara-2, anticipando così il compagno di squadra Ivan Lazzarini che, al contrario, ha sommato una bellissima vittoria ad un secondo posto. Terza piazza per il tedesco leader di classifica Bernd Hiemer (Ktm). Ora il mondiale tornerà con il GP d’Austria il 24 agosto.


 


LA CRONACA DELLE GARE


S1 GARA-1: Scatta il gruppo al semaforo verde ma il primo ad affrontare la curva dopo il via è il vincitore della precedente prova spagnola Ivan Lazzarini (Aprilia-DRC), sul belga Eddy Seel (Suzuki-Rigomoto), il francese ex iridato Thierry Van Den Bosch (Aprilia-DRC), e più dietro Boris Chambon (TM factory), Thomas Chareyre (Husqvarna-CH Racing).


Grandi vibrazioni anche in questa categoria con il fuoriclasse transalpino “VDB” ha faticato a tenere il passo del pesarese, avvicinandosi con la stessa facilità con cui si allontanava dal battistrada.


Chambon è saltato dalla terza alla quarta posizione, prima davanti a Seel, che poi è caduto nel tratto sterrato insieme a Bidart, e poi al britannico Matthew Winstanley (Ktm).


Intanto alla testa del gruppo Lazzarini festeggiava la terza vittoria della stagione chiudendo la gara davanti al compagno Van Den Bosch che ha cercato di gestire al meglio il secondo posto. La terza piazza è del leader del campionato Hiemer che anticipa a sua volta Chambon, Winstanley, Seel, Bidart. Cristian Ravaglia (Yamaha) chiude 12° davanti a Giovanni Bussei (Honda).


S1 GARA-2: E’ Thierry Van den Bosch (Aprilia-DRC) stavolta a conquistarsi la Holeshot su Ivan Lazzarini (Aprilia-DRC) Bernd Hiemer (Ktm team Miglio), Thomas Chareyre (Husqvarna-CH Racing).


Si preannuncia una gara agguerrita e le mosse del francese ex iridato “VDB” non nascondono le sue intenzioni, tanto che non si schioda dalla prima posizione per tutta la durata della gara nonostante i continui attacchi del vincitore della manche inaugurale Lazzarini, che ha tentato in ogni modo di superarlo. Occhi puntati anche sul tedesco Bernd Hiemer che passato secondo al primo passaggio ha dovuto cedere il posto a Lazzarini a causa di un errore nel tratto sterrato che lo ha relegato terzo davanti a Thomas Chareyre, rimasto sempre in questa posizione. Sesta piazza per il bolognese Cristian Ravaglia (Yamaha-Team Evolution), partito nono, e undicesimo Giovanni Bussei (Honda).


 


S2 GARA-1: Si parte con lo spunto del campione del mondo Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna CH Racing), Davide Gozzini (TM factory), poi dietro Maassimo Beltrami (Aprilia-DRC), Lorenzo Mariani (TM-MRC), Luca Minutilli (Aprilia-Pmr-H2O), Gerald Delepine (BEL-Husqvarna-CH Racing), Attilio Pignotti (Ktm team Miglio).


Davanti a tutti Chareyre cerca di difendersi dall’insorgere incontrollabile del bresciano Gozzini, e un primo assaggio arriva al quinto giro quando il leader tricolore della TM riesce a superare il transalpino ma non sortisce un effetto duraturo e riprende subito la sua posizione di inseguitore. Un giro più tardi Gozzini tenta di nuovo a superare Chareyre e si porta in testa rimanendovi stavolta sino al diciottesimo passaggio quando il diggì sancisce la sua vittoria esponendo la bandiera a scacchi. Posizione d’onore, dunque, per il capoclassifica Chareyre, quindi il frusinate Luca Minutilli davanti a Delepine e Massimo Beltrami, che ha perso una preziosissima terza piazza a causa di una scivolata. A seguire un Pignotti sempre dolorante al polso infortunato al GP d’Italia.


S2 GARA-2: Anche gara due ha regalato un bellissimo spettacolo, soprattutto nel vedere lo scatenato Davide Gozzini (TM factory) partire davanti a tutti e accumulare vantaggio costantemente sugli avversari. Dietro dal primo giro si posiziona un migliorato Massimo Beltrami (Aprilia-DRC) che nel tentativo di resistere il più possibile in seconda posizione davanti a Adrien Chareyre (Husqvarna-CH Azzalin) ha permesso al bresciano di capitalizzare secondi di “atout” per la vittoria. L’undicesimo passaggio è stato fatale per il poliziotto bolognese che ha dovuto cedere la posizione al transalpino, lanciatosi ormai inutilmente a riprendere un Gozzini vincitore anche della frazione conclusiva e del GP di Sardegna. Terzo gradino del podio per il ritrovato Massimo Beltrami.


 


Negli altri campionati a vincere sono stati il belga Olivier Scheen nel campionato europeo S3 dove è giunto quarto l’italiano Alessandro Asnicar, mentre nella Open vince il francese Baptiste Rheims davanti al fiorentino Alessandro Tognaccini che hanno diviso vittorie e seconde posizioni. Terzo assoluto Luca D’Addato.


Infine il Trofeo Nazionale Ktm che ha visto la vittoria di Marco Pezzimenti in classe Rookies e di Mauro Negri nella Cup.


 


CLASSIFICHE


S1 ASSOLUTA: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 22+25; 2. Ivan Lazzarini (ITA-Aprilia) 25+22; 3. Bernd Hiemer (GER-Ktm) 20+20.


S1 CAMPIONATO: 1. Bernd Hiemer (GER-Ktm) 176; 2. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 169; 3. Ivan Lazzarini (ITA-Aprilia).


S2 ASSOLUTA: 1. Davide Gozzini (ITA-TM) 25+25; 2. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) 22+22; 3. Massimo Beltrami (ITA-Aprilia)  16+20.S2 CAMPIONATO: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) punti 184; 2. Davide Gozzini (ITA-TM) 177; 3. Gerald Delepine (BEL-Husqvarna) 133.


EUROPEAN S3 ASSOLUTA: 1. Olivier Scheen (BEL-Suzuki) punti 20+25; 2. Kevin Wuerterle (GER-Ktm) 25+20; 3. Olivier Pope (GBR-Ktm) 22+22; 4. Alessandro Asnicar (ITA-Yamaha) 18+18.


EUROPEAN OPEN ASSOLUTA: 1. Baptiste Rheims (FRA-Aprilia) punti 22+25; 2. Alessandro Tognaccini (ITA-Aprilia) 25+22; 3. Luca D’Addato (ITA-Honda) 20+18.


TROFEO KTM ASSOLUTA ROOKIES: 1. Marco Pezzimenti 25+25; 2. Mirko Cavalleri 22+20; 3. Marco Baldazzi 18+22.


TROFEO KTM ASSOLUTA CUP: 1. Mauro Negri 22+25; 2. M. Andreoletti 20+22; 3. Stefano Gorini 25+13.