A Cerutti la 5° prova dell’Italiano Motorally

Jacopo Cerutti ha fatto la differenza nella 5° prova del Campionato Italiano Motorally in sella alla sua Husqvarna del team CF Racing, mettendosi alle spalle Maurizio Gerini e Giovanni Gritti, che hanno così completato il podio. Nella top ten si sono piazzati nell’ordine cronologico Zanetti, Graziani, Ferrari, Iob, Cominotto, Zanotti e Davide Berzigotti.

Se la giornata del sabato ha visto i 168 riders alternarsi nelle verifiche amministrative e tecniche dopo una lunga pausa estiva, qualche sorriso in meno si è disegnato sui volti dei piloti nella giornata seguente. Primo pilota a partire, Andrea Mancini – portacolori Beta – seguito da un Vanni Cominotto (CF Racing) e quindi tutti gli altri, che hanno visto sfumare l’opportunità di cimentarsi nella prova fettucciata riconosciuta come impraticabile dopo la pioggia battente della nottata. Piloti e motociclette, dopo un breve passaggio per il paddock, dopo le comunicazioni del Coordinatore Nazionale Motorally, Antonio Assirelli e l’intervento di Giovanni Paradisi, si sono spostati sulla prova in linea di 16 chilometri anche quest’ultima rimaneggiata nel percorso. A fare la differenza, in questa prima prova di giornata, è stata l’abilità tecnica di Jacopo Cerutti tornato in sella dopo l’infortunio di Aielli e capace di relegare dietro di sé Davide Beggio e Giovanni Gritti, piegano anche piloti come Ferrari, Zanetti, Manenti.

Il sole, che nel frattempo aveva fatto breccia a Portico di Romagna, ha asciugato il fettucciato diventato così la seconda prova di giornata, prima di far accomodare i piloti sulla terza Prova Speciale di 33 chilometri molto navigata, fiore all’occhiello dello staff organizzativo del Motoclub Trivella. Se nel fettuciato il miglior tempo è stato realizzato da Leonardo Tonelli l’ultima prova di giornata ha visto ancora Jacopo Cerutti fare la differenza e afferrare il titolo anche per la classe 450.

Nella classifica di giornata in rosa a riscuotere il meritato successo è stata Raffaella Cabini. Ad avere la meglio nella 125 Maurizio Gerini mentre per la 250 si è assicurato il risultato Mattia Ferrari. Per la classe 600 è stato Matteo Graziani ad indossare l’oro mentre nella 1000 Pierluigi Valentini ha fatto la differenza. Ben 35 i partecipanti della categoria Sport con Ivan Merli ad essere il più abile di tutti.

Il prossimo e ultimo appuntamento con il Motorally, che andrà ad ufficializzare il campione italiano 2016, sarà per il 23 ottobre a Rapolano Terme.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI