Mototurismo

69° Rally Fim a Tampere, Finlandia: 1° Giorno, prospettive di affermazione

 Oggi, martedì 1 luglio, il Rally FIM ha chiuso la sua prima giornata ufficiale con una serata di musica e spettacolo nella grande struttura del TESC di Tampere Fiera, centro sportivo coperto in cui è allocata la base operativa della manifestazione.

Diciamo subito della compagine azzurra: ricongiunti i gruppi provenienti da Capo Nord con i partecipanti giunti direttamente dall’Italia, i numeri hanno confermato una prospettiva di successo pieno e incontrastabile, con oltre 130 presenze verificate al “parc fermè” ove gli italiani sono giunti tra le ovazioni del pubblico verso le dodici. Salvo variazioni attestate dopo la verifica della Giuria Internazionale, dovremmo essere presenti con 105 piloti/moto e una trentina di passeggeri. C’è aria di festa e di soddisfazione per questa prospettiva di affermazione, che domani dovrebbe avere la conferma ufficiale , anche se non saremo per questa volta la squadra più numerosa ( la Svezia ci supera abbondantemente).I numeri totali comunque si fermano a quota novecento, un po’ sotto a quelli del 68° Rally di Epernay  in Francia dello scorso anno.

La squadra della FMI Italia è guidata dai due Commissari Internazionali Turistici Enzo Grano e Damiano Zamana , con la presenza del Presidente della C.T., Mario Alberto Traverso.

La manifestazione si svolge sotto un cielo plumbeo, che  tra domenica e lunedì ci ha regalato pioggia e clima freddo. L’organizzazione è  discreta, così come i cibi ; la comunicazione e l’informazione ai partecipanti, quasi inesistente. L’area camping è in riva ad uno dei tanti laghi che costellano il territorio finlandese. Tutto attorno, grandi estensioni di boschi di conifere. In città, peraltro molto moderna, grandi strade di scorrimento , pulizia e ordine dappertutto. E il caffè espresso costa ben 2 € e mezzo, 6 € la birra media. Domani secondo giorno, con l’escursione in battello ad un’isola ricca di testimonianze vichinghe.