Promozione

600 alunni ad incontri di Educazione Stradale

In primavera circa 600 alunni delle classi terze degli Istituti comprensivi di S. Stefano ticinese, Ossona e Casorezzo e seconde dell’IPSIA “L. da Vinci” e dei Licei “D. Bramante” e “L. Einaudi” di Magenta (MI) hanno partecipato agli incontri di Educazione stradale organizzati dal Moto Club Magenta in collaborazione col Dipartimento di Educazione stradale FMI Lombardia, l’Amministrazione comunale e la Polizia locale.

Nell’Aula Magna di ciascun Istituto, dopo l’introduzione del Presidente del Moto Club Magenta e Formatore di Educazione Stradale, Oreste Ticcozzelli, del Dirigente scolastico, del Vicesindaco con delega alla sicurezza e viabilità, Dott. Paolo Razzano, e del Comandante della Polizia locale, il Prof. Batelli, Referente regionale di Educazione stradale FMI, ha iniziato la lezione strategica di Educazione stradale che si è avvalsa dell’ausilio di presentazioni multimediali, immagini e video.

Il Prof. Batelli, nel rispetto dei programmi di Educazione civica inseriti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca col nome di “Cittadinanza e Costituzione” – disciplina fondamentale intesa anche come “insegnamento dell’educazione” (Mariastella Gelmini, ex Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca) – ha presentato i temi del rispetto delle regole, dell’uso delle protezioni passive con riguardo all’omologazione di moto e materiali e suggerito comportamenti corretti alla guida. Ha proposto situazioni problematiche a cui gli adolescenti hanno dato risposta individuando le soluzioni; come alla guida del proprio scooter, i ragazzi sono stati chiamati a compiere delle scelte consapevoli all’insegna della propria e altrui incolumità.

Nel secondo incontro, dopo l’introduzione della Dott.ssa Paola Bevilacqua, Assessore con delega all’Istruzione, il formatore FMI, Gianfranco Moro (socio del moto club Magenta e curatore della perfetta organizzazione del ciclo di incontri) e lo stesso Batelli, hanno fornito consigli sul corretto uso delle protezioni passive, sulla scelta e l’acquisto di caschi, giacche, abbigliamento tecnico con prova dei materiali motociclistici. Ugo Monsellato, Specialista in Medicina dello Sport, esponente del CONI e responsabile del Centro di Medicina Sportiva di Bareggio, ha concluso l’incontro coinvolgendo gli alunni in un percorso sull’educazione alla salute, soffermandosi su danni e conseguenze dell’uso/abuso di alcool e sostanze stupefacenti anche in riferimento alla guida.

Per concludere è stato somministrato agli alunni un test di verifica degli apprendimenti acquisiti; 82% degli alunni ha risposto alle domande conseguendo risultati più che soddisfacenti, il 16% ha risposto correttamente a tutte le domande!

“Gli incontri riguardanti la sicurezza stradale, a cui noi ragazzi di seconda Liceo abbiamo partecipato – spiega uno studente – si sono rivelati molto interessanti e utili in quanto non tutti conoscevamo alcune delle informazioni fornite. Ci proponiamo di praticare i consigli ricevuti riguardo alle protezioni passive e ai comportamenti corretti da tenere in strada”.