Mototurismo

4° prova dell’Italiano Turismo: il Motoraduno dei Cilindroni

Il Moto Club Motodipendenti, di Serravalle Sesia (VC), organizza nel weekend 19 – 21 maggio 2017, il motoraduno itinerante d’eccellenzadei Cilindroni“, 4^ prova del Campionato Italiano turismo e 3^ prova del Trofeo Turismo Nord.

L’ iscrizione (per tesserati FMI € 10,00, per i non tesserati € 12,00) comprende gadget e ticket per degustazione presso la distilleria Francoli, aperitivo sabato, colazione e aperitivo domenica, prezzo convenzionato con la seggiovia e il fun bob di Rimasco, musica dal vivo per la serata di sabato con il gruppo musicale “I Terza Classe”, campeggio gratuito. Per i mototuristi che vengono da località molto distanti e che pertanto saranno a Serravalle Sesia già dal venerdì sera, è stata riservata l’opportunità di poter cenare al “Fifties”, noto ed apprezzato locale in stile anni 50.

Molto interessanti ed originali le località scelte dai “Motodipendenti” per i giri turistici comprensivi dei tre check point. Valduggia, museo sulla lavorazione e fusione delle campane. L’arte di fondere le campane è un’arte antica, che risale probabilmente addirittura al XV secolo. Nell’antica fonderia di Valduggia sono state realizzate campane per centinaia di chiese, non solo valsesiane. Le campane sono fatte a mano. L’occasione è quella giusta per riproporre un viaggio nella memoria, tra oggetti di lavoro e d’arte che hanno segnato il tempo della materia e dello spirito di più civiltà.

Ghemme, con visita e degustazione presso la distilleria Francoli. Interamente dedicata alla ricerca delle origini storiche e non leggendarie della teoria, della tecnica e degli strumenti della distillazione. La fondazione a fine anni ottanta ha dato vita alla Biblioteca Internazionale dell’Acquavite e del Liquore, che ha sede presso CasaFrancoli, punto vendita dell’Azienda, è un ulteriore contributo al mantenimento della memoria storica del lavoro. Dinastia di distillatori, la famiglia Francoli mosse i suoi primi passi nel mondo degli alambicchi nel 1875, a Ghemme (NO), dove fondarono la Distilleria Francoli nel 1922.

Rimasco, con l’adrenalinico e divertente bob estivo. Il rifugio Alpe Campo è posto a 1.200 metri s.l.m. in località Pian della Ratta, il cui nome deriva dal dialetto valsesiano nel quale la “ratta” è il rododendro che si può ammirare in grande quantità sia lungo il percorso sia al rifugio. La maggiore attrazione turistica del comprensorio è il nuovo impianto di bob estivo su monorotaia, il cui percorso parte proprio a fianco del rifugio e termina alla partenza della seggiovia con un dislivello di circa 200 metri. Le curve mozzafiato e la natura circostante sono i due elementi che rendono l’impianto di bob veramente unico. Il percorso che compie il Fun Bob, a zig zag, si muove tra i boschi, lungo un torrente, per una lunghezza di circa 1200 metri e un dislivello di circa 300 metri. La velocità media massima raggiungibile è di circa 12 metri al secondo. Adrenalina, divertimento ed emozioni forti assicurate! Un’esperienza unica, al limite della fisica, da provare assolutamente. Per i meno temerari, che staranno alla larga dal fun bob, possibilità di immergersi nel silenzio della montagna, dedicandosi al wild watching, osservazione diretta e ravvicinata degli animali selvatici all’interno del loro habitat.

Ci sono molti buoni motivi, visto il ricco programma dell’evento, per partecipare al motoraduno “dei Cilindroni”, organizzato ai soci del Moto Club piemontese, fondato nel 1995 da un gruppo di ragazzi che usavano la moto tutti i giorni dell’anno, sia per andare al lavoro, sia per divertimento, ed ai quali venne naturale la scelta del nome “Motodipendenti”.

Per informazioni più dettagliate sull’evento: web: www.motodipendenti.it/home.html – e-mail: motodipendenti1995@libero.it – Info line: Gian Mauro 347.0350179 – Daniele 340.3819987 – Marco 328.1222791.