Mototurismo

Il raduno “In Moto Oltre Le Nuvole” al Sestriere: un successo

Sono stati tre giorni pieni, nei quali si è potuto dar sfogo alla passione della moto e della montagna, sui percorsi autorizzati nell’ambito del progetto “Alpi Motor Resort” del Sestriere e del comprensorio delle montagne olimpiche torinesi. Dal venerdì 3 alla domenica 5, compreso la notte del sabato, oltre 120 equipaggi si sono alternati sui sentieri , sulle mulattiere  e sulle  strade ex militari che dal Sestriere portano in quota, divisi a gruppi e guidati dalle guide federali IGAST , con la collaborazione della Protezione Civile di Base Luna. Il moto club Over 2000 Riders e Corrado Capra hanno portato a casa un successo notevole per questo evento, che rispetto allo scorso anno è cresciuto in partecipazione e qualità,accontentando i partecipanti che sono giunti da località dell’Italia e dall’estero ,sull’onda degli articoli che le riviste specializzate hanno dedicato alla manifestazione . Anche in questa edizione, non sono mancati i giornalisti ospiti . Le novità 2015: si potevano noleggiare le moto (e qualcuno ha approfittato di questa inusitata possibilità) ,provare le moto di alcune case presenti ufficialmente a sostegno dell’evento e –per la prima volta- si potevano provare le moto elettriche da enduro prodotte dalla Electro Riding Experience , che, a titolo di cronaca, si sono rivelate affidabili e divertenti nel fuoristrada . Nella notte del sabato un evento nell’evento, denominato “Hard BMW GS Night” ha coinvolto una elite di possessori di questa moto/modello ad una spettacolare escursione notturna verso le fortificazioni sovrastanti Sestriere, sino a quota 2800 , in una notta stellata di plenilunio e con una temperatura ideale.

IMG-20150704-WA0036 L’assistenza meccanica Over 2000 e Motorex ha risolto sul posto  i piccoli problemi meccanici e tutti gli iscritti hanno potuto partecipare e concludere regolarmente.

Soddisfatti anche gli albergatori e gli esercizi pubblici del Sestriere (in paese e in quota) che sempre di più apprezzano il mototurismo come possibilità per riempire i vuoti delle stagioni intermedie.

Ora si punta sulla crescita ulteriore dell’evento, con la stretta collaborazione di FMI e delle guide IGAST, che qui hanno dimostrato passione e competenza, riportando alla base assolutamente  incolumi e senza danni partecipanti tutti  e moto.