Mototurismo

20.000 pieghe. Primo giorno in Val Seriana

Partita la manifestazione

Fulmini, pioggia e grandine hanno così salutato i 111 protagonisti ( più 20 tra giornalisti e  staff)  in moto della edizione 2015 della Gran Fondo 20000 Pieghe. Che comunque non si sono fatti intimidire e hanno concluso la prima intensa giornata, ritornando alla “base logistica “ di Castione della Presolana. Ventisei i concorrenti per il Campionato Gran Fondo, ottantacinque gli inquadrati nella categoria “Motoesploratori” che hanno l’obbligo del medesimo itinerario, con i controlli a timbro ma senza vincolo dei controlli a tempo.  Tra i primi, nomi importanti del regolarismo su strada, quali Cesare Conti, Lino Marino, Eros Lodato, Marcello Anglana, Adriano Mancini, Roberto Ubiali, Randolfo Danieli , Dialma Bizioli e altri ancora.

Il percorso di questa prima giornata di tour ( di 387 Km) ha toccato passi alpini importanti, quali lo Stelvio, il Bernina (in territorio elvetico) e l’Aprica.  Nella parte finale, forti temporali, con pioggia e grandine a rendere difficile il ritorno in Val Seriana.

IMG_2907

Ma non c’è riposo per i motociclisti impegnati ( e il termine è quanto mai appropriato) nella 20000 Pieghe : oggi si riparte per la seconda tappa, il cui percorso, rivelato  durante il briefing serale, di 398 Km, è incentrato sui laghi Iseo, Garda e sui passi lombardi del Maniva e del Colle San Zeno.

Il prologo lo si è avuto mercoledì scorso, con il perfezionamento delle iscrizioni, la presentazione delle squadre e degli sponsor e la cerimonia dell’apertura, seguita dalle prime due prove di abilità a tempo  sulla piazza principale di Castione della Presolana.

Clicca qui per la classifica provvisorie al 11.06.15