Mototurismo

1^ PROVA TROFEO NAZ. MOTOMARATHON – 2^ PROVA CAMP. ITALIANO MOTORAID

Domenica 30 aprile, presso un noto locale viterbese si è svolta la cerimonia di premiazione del Campionato Italiano Motoraid 2005 alla presenza delle autorità sportive Regionali e Nazionali, tra cui il Presidente Regionale della FMI Franco D’Ambrosio, i componenti della Commissione Nazionale Turistica Massimo Mansueti e Vincenzo Satta, il Coordinatore Nazionale del settore Motoraid Domenico Palazzetti ed il Consigliere Nazionale del G.C.G Salvatore Fratejacci.


Massiccia la presenza di piloti ed accompagnatori provenienti da molte regioni; dopo i saluti di prammatica, sono stati consegnati i titoli:


nella categoria MOTO D’EPOCA


CELESTINI Roberto, neoconfermato Presidente dell’Auto Moto Club Viterbo, si è laureato Campione Italiano Motoraid 2005;


al 2° posto TOMASSINI Marco del Moto Club Lu Centru de Lu Munno di Foligno;


al 3° posto ANGIOLINI Andrea del Moto Club Lu Centru de Lu Munno di Foligno.


 nella categoria MOTO MODERNE


MULAS Nicola del Moto Club Cagliari si riconferma ai vertici della categoria;


2° VALERI Moreno dell’Auto Moto Club Viterbo;


3° FISCHI Claudio del Moto Club Nocera Umbra.


 nella categoria SCOOTER


1° DI CLEMENTI Roberto del Vespa Club Viterbo;


2° ACQUAFRESCA Uldiano del Vespa Club San Vincenzo;


3° BENARDELLI Aldo del Vespa Club Milano.


 nella categoria a SQUADRE


1° A.M.C. VITERBO con Valeri, Celestini, Di Clementi, Proietti;


2^ V.C. SAN VINCENZO con Biagi, Acquafresca U. e Acquafresca B.;


3^ M.C. LU CENTRU DE LU MUNNU con Tomassini, Angiolini A. e Angiolini L.


 La cerimonia di premiazione, assegnata dalla Federazione Motociclistica Italiana all’A.M.C. VITERBO, è stata inserita nel più ampio programma del Club che prevedeva la 1a Prova del Trofeo Nazionale Motomarathon – iniziata il giorno 29 aprile e conclusa il 1° maggio –  e la 2 a Prova del Campionato Italiano Motoraid e Vesparaid.


I due importanti eventi mototuristici si sono svolti in concomitanza con la nota manifestazione floreale viterbese “San Pellegrino in Fiore”. In questo contesto, tutti i migliori specialisti del settore si sono dati appuntamento a Viterbo.


 Erano presenti squadre provenienti dai Club:


–         della Lombardia, V. C. Milano e  V.C. Mantova;


–         del Trentino, V.C. Rovereto;


–         della Toscana, Vespa M. C. Pisa, V.C. San Vincenzo, A.M. Aretina di Arezzo e M.C. Guzzi di Empoli;


–         del Lazio, A. M. C. Viterbo, M.C. Massantini di Viterbo, M.C. Roma, M.C. Santa Marinella e M.C. Rieti;


–         delle Marche, M.C. Senigallia e M.C. Palazzesi;


–         dell’ Umbria, M.C. Foligno, M.C. Terni e M.C. Perugia,


–         dell’ Abruzzo, M.C. Pescasseroli.


 La pioggia, caduta incessante nel fine settimana,  non ha fermato gli audaci piloti.


La prima frazione di gara è stata valida per la disputa del 4° memorial “Antonio Palazzetti”. La particolare formula di gara, su un percorso di 45Km, con un  totale di 12 prove cronometrate al centesimo di secondo, ha visto impegnati i contendenti in una prima fase diurna e in una seconda fase notturna, per cui ogni concorrente ha dovuto attrezzare il proprio mezzo per l’illuminazione notturna delle strumentazioni di cronometraggio.


In questa prima fase ha primeggiato, per il 3° anno consecutivo, il forte pilota viterbese Valeri Moreno, al 2° posto si è collocato Di Clementi Roberto e al 3° posto Ulisse Massimiliano, tutti dell’ Auto Moto Club Viterbo.


La seconda frazione è partita da Vitorchiano, attraversando le località di Tuscania, Piansano, Valentano, e Ischia di Castro; in questa località il Comune ha autorizzato la sosta dei partecipanti nel centro storico e la Pro Loco ha allestito un rinfresco per i concorrenti. La carovana è poi ripartita alla volta della Centrale Termoelettrica “A. Volta” di Montalto di Castro, attraversando l’Oasi di Vulci e costeggiando il Castello e il famoso ponte dell’Abbadia sul fiume Fiora.


I partecipanti sono stati accolti presso la centrale dalla dirigenza locale che ha organizzato una visita guidata dell’impianto, preceduta da un’interessante illustrazione delle sofisticate tecnologie utilizzate per la produzione dell’energia elettrica nella maggiore centrale d’Italia. La sosta nell’area della centrale si è prolungata per consentire, oltre allo svolgimento di due prove di abilità, la consumazione del pranzo presso la locale mensa.


Il rientro a Viterbo è avvenuto toccando i centri di Montalto di Castro, Canino, Tessennano,  Arlena di Castro, Tuscania e Viterbo per finire a Vitorchiano, con un percorso totale di 180 Km.


La terza frazione, valida anche come 2a prova del Campionato Italiano Motoraid e Vesparaid, ha visto un incremento del numero delle presenze.


Il percorso si è sviluppato da Viterbo, attraverso il Lido di Montefiascone sul Lago di Bolsena, l’abitato di Montefiascone, l’ulteriore attraversamento di Viterbo con prove di abilità in Piazza dei Caduti per proseguire alla volta di San Martino al Cimino, con il giro del Lago di Vico ed arrivo finale a Viterbo.


Al termine tutti i partecipanti si sono diretti a Bagnaia nel parco della storica Villa Lante dove, nel “Casino di caccia”, è stato servito il pranzo; la premiazione è avvenuta nella stupenda cornice del giardino adiacente il “Casino di caccia” e ha visto primeggiare nuovamente i piloti viterbesi:


 Le classifiche assolute della 1a Prova del Trofeo Motomarathon, dopo tre giorni da gara per un totale di  380 Km e 33 prove cronometrate al centesimo di secondo vedono al comando delle rispettive categorie:


 -Scooter:             Ulisse Massimiliano del Vespa Club Viterbo


-Scooter Epoca:    Acquafresca Uldiano del V.C. San Vincenzo;


-Moto Moderne:   Valeri Moreno dell’Auto Moto Club Viterbo 


-Moto Epoca:       Tomassini Marco del Moto Club Foligno


-Squadre:            Auto Moto Club Viterbo con Ulisse Massimiliano e Valeri Moreno


 la 2a Prova del Campionato Italiano Motoraid  su Km. 100 e n. 9 prove cronometrate al centesimo di secondo si è conclusa con i seguenti risultati:


 cat. Scooter:                Ulisse Massimiliano del Vespa Club Viterbo


cat. Moto Moderne:       Mulas Nicola del Moto Club Cagliari


cat. Moto Epoca:          Tomassini Marco del Moto Club Foligno


cat. Squadre:                Auto Moto Club Viterbo con Ulisse, Valeri, Di Clementi, Proietti.


 Sono stati tre giorni di gara veramente duri per i partecipanti , ma soprattutto per gli organizzatori, impegnati su quattro fronti: Memorial, Trofeo, Premiazione Nazionale e Campionato Italiano.


Il sentito ringraziamento degli organizzatori va alla locale concessionaria BMW, alla Banca di Viterbo, che hanno sponsorizzato la manifestazione, al Comune e alla Provincia di Viterbo che hanno dato il loro patrocinio rendendo possibile la realizzazione della manifestazione.